Fundarò si prende tutti i meriti dell’emendamento sul bilancio

Pubblicato: giovedì, 20 settembre 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Martedì sera in consiglio comunale è emersa la questione che ha riguardato la comunicazione emessa da Antonio Fundarò, capogruppo del pd in consiglio, riguardo l'emendamento al bilancio approvato il venerdì precedente.

Il consigliere ha infatti rimarcato, nella nota inviata alla stampa, che fosse un emendamento di cui il pd era firmatario e che permetteva di concedere ulteriori 200 mila euro ai più bisognosi. Nella stessa comunicazione, in maniera poco delicata, Fundarò rimarcava che gli altri emendamenti non erano stati approvati.

Stefano Milito ha chiesto a Fundarò di porre le sue scuse al consiglio etichettandolo come una persona ancora poco matura eticamente e politicamente, e ha precisato che non solo la somma era giunta dalla regione ma che l'emendamento era un atto dovuto che sarebbe dovuto circolare tra tutti i consiglieri  per permettere di farlo firmare a tutti.

A Milito si sono uniti, successivamente, altri consiglieri e lo stesso Scibilia, presidente del consiglio comunale, ha rimarcato quanto poco delicato sia stato il gesto del consigliere.

Letto 354 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. elio cordero ha detto:

    Deve ancora crescere? bisogna essere vigili!

  2. Rosario ha detto:

    Un comportamento ignobile. Questo Fundarò è politicamente deludente.

  3. giuseppe a. ha detto:

    complimenti alla delicatezza dell’uomo con 3 lauree! veramente un gentlemen. sempre più deluso di aver votato PD

  4. Matteo V. ha detto:

    Sig Fundarò io ero presente al consiglio comunale ed ho anche visto quello che lei ha scritto, sul gruppo vivi alcamo, a riguardo della collaboratrice di Alqamah che ha riportato il pezzo. Mi creda non le fa onore.

    Io non la conosco di persona questa giornalista, ma studio giornalismo a Palermo e stimo molto questi ragazzi che stanno facendo un lavoro eccezionale.
    Tra l’altro in una mail scambiataci mi informano che stanno facendo la pratica per poi iscriversi all’albo dei giornalisti, intercorsi due anni di attività (ho chiesto a loro di poter collaborare in futuro e li ho trovati disponibilissimi).

    La notizia è riportata non in stile cronaca ma come report. Le parole sono esattamente quelle che Milito, D’angelo e Scibilia hanno detto in consiglio comunale. Soltanto che la verità le fa male e quindi attacca la stampa, proprio che lei insieme ad i suoi giornali parlate di libera stampa ahahahahahaah

    Ho letto i suoi commenti arroganti e superbi nei confronti della ragazza che ha scritto il pezzo, complimenti le consiglio di continuare così che farà carriera.

    Buona fortuna.

  5. Michele ha detto:

    il signor F. Mirabella si sconvolge davvero per poco. basta che una giornalista osi criticare (legittimamente) un politico a lui vicino, ed ecco che scatta sull’attenti. Vista la sua sensibilità nel sconvolgersi, kissà quanto resterebbe sconvolto se un giorno qualche giornalista scoprisse che certi premi culturali dell’unesco non esistono o che magari certe onorificenze il presidente della regione non le ha mai date. :-). Parlo in generale ovviamente

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>