Truffe all’università: “Tra gli indagati anche due alcamesi”

Pubblicato: venerdì, 17 febbraio 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

PALERMO - Continua l'inchiesta sull'ipotesi di esami comprati all'Università di Palermo. Secondo i primi risultati dell'inchiesta, pare che una trentina di studenti si sono laureati comprando fino a 15 o 20 esami. Gli studenti in questione, laureatisi tra il 2009 e il 2010, erano iscritti alle facoltà di Economia, Architettura e Giurisprudenza. Secondo le prime dichiarazioni, al centro dell'esamificio fantasma c'era una ex-funzionaria della segreteria di Economia, Paola Adriana Cardella. Tra i tanti ragazzi coinvolti, ci sono anche due Alcamesi che frequentano la Facoltà di Economia.

Letto 567 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Il Cittadino Dormiente ha detto:

    Qualche anno dopo nei più disparati uffici pubblici:
    “Uhm… Ripassi domani che oggi non possiamo”
    “Deve aspettare che torna il mio collega dalle ferie”
    “Ma io questa cosa che dice lei non la trovo”
    “Le hanno detto di venire qui per questa cosa?”
    Ma soprattutto il classico dei classici: invece del doveroso Buongiorno…
    “CHE DEVE FARE?”

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>