Alcamo, Consiglio Comunale a frutta, verdura e fiori!

Pubblicato: giovedì, 19 maggio 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Argomenti del Consiglio Comunale del 18 maggio 2011 sono stati la delibera e gli emendamenti della Commissione di competenza sulla identificazione di siti dove installare esercizi commerciali. Tutto nasce, probabilmente, da quanto successo poco tempo fa, quando furono fatte chiudere le attività ad alcuni venditori di frutta e verdura ambulanti. Con la nuova delibera si spinge questi "ambulanti" a legalizzare la propria posizione e stabilirsi in determinati posti delle vie della Città. Tra gli altri si è parlato dei siti posti a Piazza Pittore Renda, vicino il cimitero, a piano S. Maria, ecc...

Tutti i consiglieri comunali sembrano orientati similmente, cioé lodano l'iniziativa, ma preferirebbero più precisione e controlli.

In particolare Canzoneri e Filippi hanno sottolineato il lato della legalità, i loro interventi sono stati piacevolmente interrotti dal Sindaco, che ha sottolineato come la legalità è alla base dell'iniziativa.

Ma non sono state tutte rose e fiori, perché tutti i consiglieri hanno obiettato che il provvedimento deve essere migliorato. Concordemente si è chiesto di precisare gli spazi e quali provvedimenti saranno presi per non creare l' intasamento del traffico nelle zone interessate. Non sono mancati i momenti di scontro e discussione: in particolare tra Lodato e il Presidente del consiglio comunale, poichè il primo rimproverava al secondo di non avergli fatto pervenire i verbali della terza commissione che si è occupata di tale questione. Prontamente Rimi ha ribattuto che non era stato redatto alcun verbale, motivo per cui quest'ultimo non poteva essere girato a Lodato.

Questa discussione tra Lodato e Rimi, hanno messo in evidenza un problema già sottolineato dai consiglieri che erano intervenuti prima, cioé una mancata comunicazione tra la giunta, in particolare degli assessori interessati, Orlando e Milazzo, e il consiglio. Su questa scia il consigliere comunale Milito ha rimproverato la giunta perché prima di tale delibera doveva comunicare con la sua maggioranza, evidenziando un problema politico oltre che amministrativo.

E' stato un consiglio comunale caratterizzato dalla lunghezza degli interventi, visto l'argomento, cruciale per alcuni commercianti "ambulanti". Si tratta infatti di una questione particolarmente importante poichè regolarizzerebbe la situazione di molti ambulanti, che nonostante la precarietà della loro condizione lavorativa, mantengono la propria famiglia e contribuiscono all'economia della città. In particolare su tale punto si è soffermato il consigliere Canzoneri, il quale ha sottolineato l'importanza di tali attività che si offrono come alternativa a discount e supermercati e che se regolarizzati permetteranno solo un miglioramento dell'economia.

Letto 240 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>