Accusata di rapina e lesioni: in carcere una donna di Castelvetrano

314

CASTELVETRANO. I Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano hanno tratto in arresto una pregiudicata del posto, di 42anni, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Trapani che ne disponeva l’espiazione della pena residua di 6 mesi in carcere.

La donna, nel solo anno in corso, era stata denunciata dai Carabinieri ben 6 volte per i reati di rapina aggravata, lesioni personale e indebito utilizzo di carta di credito.

Queste tipologie di azioni criminose sono state, in questi mesi, messe in atto tutte nei confronti dell’ex compagno convivente a cui la donna avrebbe prima sottratto la carta di credito minacciandolo con un coltello e costringendolo alle cure presso il locale nosocomio per delle ferite di arma da taglio, per poi eseguire svariati prelievi e pagamenti per un totale di 250 euro.

L’incessante attività investigativa degli uomini dell’Arma ha documentato la maggior parte di questi reati andando a confermare la veridicità delle denunce della vittima, motivo per il quale la stessa finiva ai domiciliari.

Nonostante la misura restrittiva la donna si sarebbe resa responsabile di alcune evasioni venendo sorpresa in palese violazione delle prescrizioni imposte dal giudice.

Da questa serie di violazioni, documentate dal reparto operante, scaturiva l’odierno provvedimento che ne disponeva l’associazione presso il carcere Pagliarelli di Palermo.