Caterina Chinnici sull’appello dei vescovi siciliani: questione morale condizione essenziale di buona politica

428

PALERMO. La candidata alla Presidenza della Regione Siciliana, attraverso una lettera inviata alla Conferenza Episcopale Siciliana, esprime l’adesione all’appello che i vescovi hanno rivolto a tutti i candidati alle elezioni regionali del prossimo 25 settembre.

“Il rilancio della Sicilia – commenta Caterina Chinnici – non può prescindere da un nuovo stile di governo, orientato all’ascolto e al dialogo con tutti i cittadini, in particolare quelli che hanno perso fiducia nelle istituzioni. E non può prescindere da uno sguardo nuovo nell’affrontare le sfide complesse di oggi, partendo dal valore della fratellanza che chiama alla solidarietà concreta e scegliendo di stare dalla parte dei più fragili, degli esclusi, dei disabili, dei bambini, di chi vive in povertà”.

Nella lettera la Chinnici si sofferma sulla questione morale  quale “precondizione di qualsiasi buona politica” e sulla centralità della persona come obiettivo dell’azione di governo. “Parallelamente all’impegno verso un’ecologia integrale nelle città, nei territori, nell’agricoltura, negli investimenti per infrastrutture sostenibili – prosegue – sarà necessario sostenere l’impresa per creare lavoro in una terra che da duecento anni vede troppi siciliani costretti a cercare altrove condizioni di vita migliori“.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteA Trapani i ciclisti del tour ‘Per…corri la pace”.
Articolo successivoArrestato un giovane trapanese, fermato con droga su un ciclomotore senza targa