Operazione Hesperia: durante l’operazione sequestrati armi, droga e contanti

1738

Nell’ambito dell’operazione di polizia giudiziaria condotta nella giornata di ieriin cui sono stati eseguiti circa 70 provvedimenti emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Trapani e del Ros hanno rinvenuto una pistola semiautomatica illecitamente detenuta da uno dei soggetti tratti in arresto.

L’uomo, Piero Di Natale, non era nella propria abitazione di Campobello di Mazara. Gli investigatori dell’Arma sono riusciti a rintracciarlo a Palermo dove lo hanno bloccato mentre saliva sulla propria autovettura. Lo stesso aveva con sè due pacchi in cellophan contenenti complessivamente circa 50 mila euro in banconote di vario taglio.

I militari dell’Arma hanno poi esteso la perquisizione della abitazione estiva dello stesso  sita nella frazione di Tre Fontane dove hanno rinvenuto anche la pistola automatica, una Walther PPK calibro 7,65, con 50 colpi del medesimo calibro di cui 4 nel caricatore, nonché altro materiale ritenuto utile all’indagine. L’arma da fuoco sequestrata verrà inviata al Ris di Messina per gli opportuni accertamenti tecnici.

Nell’abitazione di un altro indagato, sono stati invece rinvenuti circa 900 gr di sostanza stupefacente del tipo marijuana, ad ulteriore riscontro della complessa attività di indagine possa in essere dai Carabinieri di Trapani sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Trapani.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMafia: Sicindustria “impegno stato c’è, ma serve svolta culturale”
Articolo successivoAmianto, dalla Regione finanziamenti per la rimozione e lo smaltimento