Cascone saluta Trapani

1810

Il comandante del nucleo investigativo del Comando provinciale dei Carabinieri dopo tre anni trasferito a Roma.

Il maggiore Gennaro Cascone da tre anni a Trapani alla guida del nucleo investigativo del Comando provinciale dei Carabinieri da domani sarà uno degli ufficiali dell’Arma che si occupano della sala operativa del Comando Generale a Roma. E’ stato a Trapani un investigatore attento e intelligente , ed ha saputo guidare la squadra di sottufficiali e carabinieri per affrontare e colpire la criminalità organizzata e mafiosa. L’ultima operazione che è da ricondurre al nucleo investigativo è il blitz “Hesperia” di pochi giorni addietro che ha disarticolato Cosa nostra trapanese che si era riorganizzata sotto la guida del campobellese Franco Luppino, tra i 35 che sono stati arrestati tre giorni addietro.

Ma assieme ad “Hesperia” anche altre importanti indagini, tra queste quelle contro una banda di astuti rapinatori o ancora la risoluzione di un delitto avvenuto a Trapani la notte di Santo Stefano dello scorso dicembre. Classe 1982, originario di Castellammare di Stabia, nel 2001 è uscito dalla Nunziatella di Napoli e poi sino al 2008 è stato allievo dell’accademia di Modena. Una laurea in Scienze Giuridiche e una specializzazione in Giurisprudenza sono state l’esito dei suoi studi. Primo incarico a Palermo, al comando del 12° Battaglione, poi a Gravina di Catania ha comandato il nucleo operativo della Compagnia. Per quattro anni, sino al 2015, trasferito in Calabria , è stato comandante della Compagnia di Melito Porto Santo Stefano, prima di arrivare a Trapani è stato dal 2015 al 2019 comandante della Compagnia di Potenza. Un lavoro il suo condotto dentro la trincea delle investigazioni, adesso il salto di qualità che lo porterà a curare i “segreti”, anche internazionali, che passano dalla sala operativa del Comando Generale a Roma. Anni importanti quelli trascorsi a Trapani dove ha lavorato fianco a fianco ai due comandanti del Reparto Operativo, i colonnelli Merola prima e Pagliaro adesso, facendo raggiungere all’Arma importanti traguardi sempre nell’ottica della difesa della comunità. A subentrargli sarà adesso il maggiore Giovanni Basile che arriva dal Ros di Palermo e che è stato già comandante della Compagnia dei Carabinieri a Marsala.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAirbus in volo Milano-Palermo perde i contatti radio: in volo due Eurofigheter da Trapani per “la visual identification”
Articolo successivoIncendio ai piedi del monte Sparagio in zona Visicari-Sarmucci
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.