PD Valderice: Non è accettabile che le critiche e le proposte dell’opposizione vengano considerate lesa maestà

278

Il Sindaco Stabile manifesta ogni giorno di più tutto il suo nervosismo ed il disappunto per le critiche mosse al suo operato. I toni usati nel suo breve comunicato, intrisi di violenza verbale e dove in ogni frase si leggono parole cariche di cattiveria, appaiono totalmente ingiustificati rispetto ai rilievi da noi evidenziati nel nostro comunicato e dimostrano ancora una volta, la sua totale mancanza di conoscenza delle elementari regole di cortesia istituzionale.

Ricordiamo al Sindaco che dovere e diritto dell’opposizione, non strumentale ma critica e costruttiva, è evidenziare ciò che nell’azione amministrativa essa ritiene insufficiente e/o inadeguato alle esigenze del Paese. Non possiamo certo ignorare l’immobilismo e assistere alla stagnazione di una realtà che ha sempre puntato molto più in alto, tanto da essere considerata un esempio per tante altre comunità. Non è accettabile che le critiche e le proposte dell’opposizione vengano considerate un fastidio, o peggio ancora come una lesa maestà. E di certo non possiamo applaudire, come fanno i suoi tifosi social, a tutti gli annunci, che con toni da pura propaganda elettorale, propina come se fossero risultati raggiunti e obiettivi realizzati.

Ricordiamo ancora una volta che il Sindaco e la sua amministrazione sono stati eletti da una maggioranza molto relativa di valdericini e quindi va da se che c’è una consistente parte dei nostri concittadini che, anche se non lo manifesta sui Social, non è per niente convinta del suo operato comunicato con la ormai nota tecnica degli effetti speciali.

Comprendiamo il suo nervosismo, ma non riteniamo utile accettare le sue sterili provocazioni. Pertanto, continueremo a respingere i continui tentativi di buttarla in caciara. Questo modo di fare politica non ci appartiene. Noi siamo interessati a perseguire il bene comune e con serietà continueremo la nostra azione di critica e proposta con la certezza che i Valdericini sanno riconoscere chi ha lavorato in passato e continua a farlo per far crescere il territorio ed il benessere socio-economico e culturale del paese e chi invece, “finalizza l’azione politica solo per costruire carriere personali o bacini elettorali per gli amici”.

Ribadiamo, dunque, che le progettualità presentate dalla Giunta di Valderice nel concorrere ai bandi di Rigenerazione Urbana sono di scarsa valenza in termini di sviluppo del nostro territorio in quanto trattasi di stralci e manutenzioni di modesta entità. Basta, infatti, sottolineare che i due interventi più corposi riguardano la ex Casa Albergo per anziani e la Piazza Sandro Pertini, progetto quest’ ultimo predisposto dalla precedente Giunta. Senza giri di parole, ci saremmo aspettati molto di più. Le progettualità potevano e dovevano riguardare l’intero territorio comunale che, ricordiamo, comprende 8 frazioni tutte degne di attenzione e cura.

Infine, la smetta il sindaco Stabile di giocare allo “scarica barile” e si assuma una buona volta la responsabilità delle sue azioni e non azioni a partire dal Porticciolo di Bonagia. Il Pd chiede di fare di più ed è disponibile, da sempre, ad un confronto aperto e utile a condividere e sostenere uno sforzo eccezionale per il benessere dell’intera comunità.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSicilia. Lupo: governo Musumeci irresponsabile, mettte in bilancio soldi per antincendio solo fino al 30 luglio
Articolo successivoSocial Housing Via Pantelleria, consegna dei campi sportivi