Domenica di sport ad Erice: Vivicittà e Trofeo mountain bike

397

Domenica 3 aprile 2022, Erice ha ospitato due manifestazioni sportive.

La gara podistica Vivicittà, il cui tema fondante quest’anno è stato quello della pace, ha coinvolto 30 città italiane (tra cui, appunto, Erice) e 4 nel mondo (tra cui Suceava, al confine tra Romania e Ucraina) per un totale di 20.000 podisti, una classifica unica compensata e un percorso di 10 km. Ad Erice, così come in tutte le altre città, il via libera è stato dato in diretta da Radio 1 Rai alle ore 09:30. Il percorso cittadino ha riguardato la zona di Casa Santa (via Manzoni – via F.lli Aiuto – Viale Europa – via Gabriele Tripi – via Cosenza – via Ravenna – via Villa San Giovanni – via Manzoni con arrivo “Caffè delle Rose” da ripetersi 6 volte per un totale, appunto, di 10 km). Il percorso è stato naturalmente chiuso al traffico veicolare dalle ore 08:00 alle 12:00 con la vigilanza degli agenti della Polizia Municipale di Erice. Ad Erice, dove sono andate in scena anche camminate ludico-motorie su distanze variabili, la gara è stata organizzata dall’Associazione Nazionale Volontariato Giovanile Onlus Dilettantistica col patrocinio del Comune di Erice ed il supporto operativo delle associazioni di Protezione Civile.

Sempre in mattinata, nell’area attrezzata demaniale forestale di Martogna, in un circuito di circa 4 km, l’associazione Pro Bike Erice ha organizzato una gara di mountain bike valevole come prima prova del campionato ASI, terza prova del campionato interprovinciale FCI e quarta prova del campionato regionale CSI. I partecipanti sono stati 160.

«Sono stati due momenti di sana competizione sportiva molto entusiasmanti che Erice ha orgogliosamente ospitato – commentano la sindaca Daniela Toscano e l’assessora allo sport Rossella Cosentino -. Vivicittà ha rappresentato un momento di elevato spessore sociale, una grande festa colorata e gioiosa che ha coinvolto amanti del podismo di tutte le età non soltanto nell’attività fisica, ma anche nella riflessione sull’importanza della pace ed anche sul rispetto dell’ambiente: alcuni tra i partecipanti, infatti, sono stati impegnati anche nel plogging challenge, cioè in una sorta di caccia al rifiuto abbandonato per strada. La gara di mountain bike è stato poi un eccezionale modo per accostare lo sport alla natura in cui partecipanti e spettatori sono stati immersi, tra sentieri e panorami mozzafiato. Oltre a complimentarci coi vincitori e con tutti i partecipanti, ringraziamo gli organizzatori delle due manifestazioni: l’ANVGOD di Peppe Sammaritano in collaborazione con la Uisp Territoriale ed il CONI provinciale per il Vivicittà, la Pro Bike Erice di Filippo Candia, Vito Ciotta e Giovanni Messina per la gara di mountain bike. Grazie anche agli uffici comunali, alla nostra Polizia Municipale ed ai volontari delle associazioni di Protezione Civile che si sono prodigati per la buona riuscita degli eventi».

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Lo chiamavano…il tonno”
Articolo successivoGiuseppe Casabella confermato segretario territoriale Filbi Uil Trapani