Ponte San Bartolomeo. Commissione paritetica Alcamo Castellammare

1369

“La commissione consiliare paritetica istituita dai consigli comunali di Alcamo e Castellammare del Golfo dopo il crollo del ponte sul fiume san Bartolomeo, è un faro acceso e vigilerà affinché dopo l’imminente demolizione di quello ceduto, il ponte provvisorio che sarà realizzato non diventi definitivo seguendo tutte le fasi che occorreranno per la costruzione del nuovo ponte”

Lo fanno presente i presidenti dei consigli comunali di Castellammare del Golfo, Mario Di Filippi, e di Alcamo, Saverio Messana, dopo la riunione della commissione consiliare istituita tra i due consessi civici viciniori a seguito del crollo del ponte sul fiume san Bartolomeo.

Oltre ai presidenti Mario Di Filippi e Saverio Messana, sono componenti della commissione i consiglieri comunali di Castellammare Giovanni D’Aguanno, Leonardo D’Angelo, Antonio Mercadante e Antonio Parisi. I consiglieri comunali di Alcamo componenti della commissione sono Laura Barone, Massimo Cassarà, Giuseppe Stabile, Isidoro Stellino.

“La commissione dovrà essere istituzionalizza con l’approvazione nei rispettivi consigli comunali di un regolamento che la disciplina prevedendone la durata fino al completamento del ponte definitivo sul fiume San Bartolomeo -fanno presente i presidenti dei consigli comunali di Castellammare ed Alcamo, Di Filippi e Messana-. I componenti saranno eletti in consiglio comunale per un totale di 10 membri, compresi i 2 presidenti del consiglio che ne fanno parte di diritto e che la dirigeranno a rotazione ogni sei mesi. Auspichiamo che in futuro la commissione possa diventare permanente per altre tematiche comuni alle due cittadine”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAbusi sulla nipotina
Articolo successivoAlcamo, Open Day Amnesty International Sicilia: aperte le porte del Gruppo Italia 300