Tentano estorsione e lo riducono in fin di vita, 3 arrestati

1933

Sequestrano e picchiano un uomo nel Siracusano per avere denaro

PALERMO. Nella nottata tra sabato e domenica i carabinieri di Augusta, nel Siracusano, hanno arrestato due uomini di 30 e 39 anni e una donna di 38, compagna di uno dei due, con l’accusa di aver sequestrato e picchiato un cinquantaseienne (ora ricoverato il prognosi riservata) per costringerlo a consegnare loro denaro.

I tre arrestati da tempo vessavano la vittima con continue richieste di soldi che l’uomo non voleva e non poteva più soddisfare.

All’ennesima richiesta di sabato sera e al successivo rifiuto, i tre si sono andati nell’abitazione dell’uomo danneggiandogli la casa e picchiandolo con un ombrello e delle sedie.

    Poi l’hanno caricato in macchina e portato a casa della ex moglie, distruggendo anche questa abitazione perché pure la donna si era rifiutata di consegnar loro il denaro. Infine, il pestaggio è continuato in strada, in via Lavaggi, davanti a un bar, dove alcuni avventori hanno chiamato i carabinieri che hanno arrestato i tre. L’uomo è ricoverato in gravi condizioni: ha lesioni interne e un’emorragia celebrale.

    Gli aggressori sono stati sono stati portati nelle carceri di Siracusa Cavadonna e di Messina Gazzi. (ANSA).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSequestrati circa 9 milioni di euro ad imprenditori ritenuti vicini al clan casalesi
Articolo successivoMigranti: gommone speronato da barca libica, 3 dispersi