Camporeale. “Scelta di convocare in videoconferenza ha leso un diritto”

531

“Con la scelta di convocazione del Consiglio Comunale in videoconferenza, il Presidente del Consiglio Comunale ha apertamente leso un diritto, quello di noi Consiglieri e sovvertito la Democrazia che sta alla base dei più moderni sistemi politici”. Così un un comunicato pervenutoci dove  con “i Consiglieri di Opposizione, criticano l’operato della Presidenza del Consiglio Camporealese”.

In questi giorni, infatti, gli stessi Consiglieri avevano chiesto la convocazione di un Consiglio Comunale.

“La Presidenza rispondeva che lo stesso poteva avvenire solo in Videoconferenza, a supporto di tale decisione, menzionava una serie di norme a tutela della salute pubblica, in riferimento alle norme di contrasto al Covid.

I Consiglieri, quindi, facevano presente che la normativa citata era superata, che la curva di contagi era in calo, che il numero dei soggetti positivi era bassissimo e per ultimo che tale NON giustificata motivazione avrebbe comportato un danno erariale alle casse comunali, in quanto l’amministrazione sarebbe stata costretta a pagare un servizio “superfluo”.

Bene, nulla di tutto ciò è stato preso in considerazione. Facciamo presente che tale richiesta era stata sottoscritta da tutti i Consiglieri di Opposizione ovvero 7 su 12, la maggioranza assoluta. “la scelta da Lei presa, Signor Presidente, è per noi una mancanza di rispetto per le Opposizioni.

Leggiamo tale atteggiamento, come una presa di posizione POLITICA della Presidenza, che NON è più da considerarsi, a nostro parere, super partes, ma assolutamente schierata a favore di una parte politica del Consiglio” queste le parole amare dei Consiglieri, che aggiungono “sappiamo bene che è un Suo Diritto decidere, le modalità di convocazione del Consiglio Comunale, tuttavia vogliamo ricordarLe che le stesse, non devono scardinare i principi cardini su cui si basa una democrazia”.

Concludono infine dicendo “tale gesto è per noi preludio di una profonda crisi politica, abbiamo intenzione di segnalare quanto accaduto Coordinamento dell’attività di vigilanza e controllo sugli enti locali – Ufficio ispettivo. Inoltre, avendo perso quel rapporto fiduciario, che rappresenta la Sua figura, Le chiediamo dapprima di DIMETTERSI e siamo pure pronti a presentare un MOZIONE DI SFIDUCIA”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMarsala, giura l’assessora Valentina Piraino
Articolo successivoSequestrati oltre 5 mila costumi di carnevale non sicuri