LAB@HOME, progetto tra il Comune di Marsala e il Centro Nazionale di Ricerca

325

MARSALA. La sottoscrizione di una Convenzione sarà l’ultimo step che suggellerà la collaborazione tra il Comune di Marsala e il Centro Nazionale di Ricerca (CNR-IRIB), nell’ambito del progetto “LAB@HOME – Una casa intelligente per l’autismo”. La Giunta Municipale, infatti – su proposta dell’Assessorato ai Servizi sociali, diretto da Giuseppe D’Alessandro – con proprio provvedimento ha deliberato l’approvazione dello schema di Convenzione che regolamenterà l’Accordo tra i due Enti, individuando anche l’immobile che sarà sede attuativa del progetto. “Dopo avere risolto il problema legato alla carenza di strutture sul territorio, sia comunale che provinciale – afferma il sindaco Massimo Grillo – ci possiamo ora concentrare sulle soluzioni innovative per i minori con spettro autistico, mediante trattamenti personalizzati e coinvolgimento delle famiglie”. Il CNR-IRIB infatti, come prevede la collaborazione istituzionale, procederà nella ricerca clinica nell’ambito della valutazione e riabilitazione dei disturbi dell’autismo, estendendone la sperimentazione anche nel territorio di Marsala. A tal fine, il progetto “LAB@HOME” – che si avvale di finanziamenti regionali – impiegherà ricercatori, tecnologi ed altro personale con specializzazioni varie (neuropsichiatria infantile, psicologia, ingegneria elettronica, informatica e biomedica). Infine, saranno pure promossi laboratori educativi e di inclusione sociale, nonché incontri con le famiglie del territorio con soggetti autistici.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl sindaco Tranchida in udienza da Papa Francesco
Articolo successivoConiugi arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti