Mafia: Lombardo assolto da Corte appello Catania

535

Ex governatore ha sempre respinto accuse

CATANIA. La Corte d’appello di Catania ha assolto l’ex presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, per concorso esterno all’associazione mafiosa e corruzione elettorale.

Alla lettura della sentenza l’ex leader del Mpa non era in aula.

L’inchiesta che in dieci anni di udienze ha portato a due sentenze ‘contrastanti’ e a un annullamento con rinvio della Cassazione si basa su indagini dei carabinieri del Ros di Catania su rapporti tra politica, imprenditori, ‘colletti bianchi’ e Cosa nostra. Per la Procura Lombardo avrebbe favorito clan e ricevuto voti alle regionali del 2008, quando fu eletto governatore. Accuse sempre respinte.

Fonte: ANSA.

Musumeci: “Una sentenza che restituisce serenità anche all’Istituzione”

“La sentenza emessa dalla Corte di Appello di Catania restituisce finalmente serenità non solo a Raffaele Lombardo e ai suoi familiari, ai quali rivolgo un pensiero di affetto e amicizia, ma anche all’Istituzione che ha guidato. Bisogna avere rispetto delle sentenze e fiducia nella giustizia. Guai quando la giustizia invade il campo della politica e viceversa”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in merito all’assoluzione dell’ex Presidente della Regione Raffaele Lombardo da parte della Corte d’appello di Catania. Lombardo era accusato di per concorso esterno all’associazione mafiosa e corruzione elettorale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCovid, al via campagna “booster” per target 12-15 anni: da domani le prenotazioni
Articolo successivoVertice sindaci su DAD nelle scuole: “Decisione non spetta ai sindaci”