Castellammare del Golfo. Servizi cimiteriali divisi in tre settori: disagi per il cittadino e la macchina amministrativa

1121

I consiglieri comunali Nicolò Coppola, Lorena Di Gregorio, Giovanni D’Aguanno e Antonio Mercadante proporranno in Consiglio Comunale un atto di indirizzo con al centro il Cimitero Comunale.

Un atto di indirizzo che, se approvato, impegnerà il Consiglio Comunale ad indirizzare l’amministrazione “verso la realizzazione di una parte della XX^ sezione (almeno 500 loculi, con il metodo del progetto finanza avviando da subito la manifestazione d’interesse”. Autori dell’atto i consiglieri comunali Nicolò Coppola, Lorena Di Gregorio, Giovanni D’Aguanno e Antonio Mercadante.

I proponenti nel documento fanno delle premesse, che mettono in evidenza la tenuta in buono stato negli ultimi anni del cimitero, grazie ai lavori posti in essere e che hanno fatto si anche di “soddisfare l’esigenza di coloro che richiedevano la vendita di cappelle e fosse gentilizie”, ma nella stessa però si mettono in evidenza delle note critiche che “nella vigente struttura dei servizi comunali, il servizio cimiteriale è in capo a tre settori 1°, 3° e 4°” quindi “si rende necessario ristrutturare la gestione affidando ad un settore l’intero servizio”.

Infine sempre nella premessa si affronta la questione riguardante “la costruzione dell’ultima sezione (XIX^)” che “è già datata di qualche anno e che il Comune “per tempo si è dotato di apposito progetto per la realizzazione della XX^ sezione che consentirebbe la costruzione di 2.000 loculi” così che “è possibile realizzarlo su aree già di proprietà comunale”, ma “occorre individuare e decidere il criterio di vendita” e che “di tale decisione non si conosce l’orientamento”, in più “in sede di bilancio non si è fatto ricorso ad un mutuo per la realizzazione parziale di tale sezione” e che “dai confronti effettuati in sede di commissione consiliare non è emersa la volontà di proseguire nel percorso di norma intrapreso per la realizzazione di altre sezioni”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteM5S Alcamo: L’assenza di maggioranza? “Una opportunità maggiore di condivisione”
Articolo successivoTir si ribalta in autostrada, un morto e un ferito