Trapani. Madre biologica prova a riprendersi la figlia adottata 15 anni fa

1565

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Trapani sono intervenuti a seguito di una segnalazione di un’animata lite in un piccolo centro della provincia.

Giunti tempestivamente sul posto i Carabinieri hanno identificato le due donne cercando di capire bene quale fosse il motivo del contendere. A spiegarlo ai militari dell’Arma ci ha pensato proprio una delle parti coinvolte. Una donna era giunta da Palermo con l’intenzione di riprendersi la propria figlia biologica che era stata adottata circa 15 anni prima proprio da una famiglia trapanese. La madre biologica era riuscita a rintracciare la figlia naturale attraverso i social media finanche scoprendo il loro indirizzo.

Fondamentale l’intervento dei Carabinieri che hanno calmato gli animi ripristinando in breve tempo una situazione molto delicata, visto l’argomento. Fortunatamente la ragazza, ora maggiorenne, non ha assistito all’episodio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMaltempo, per la Regione lo stato di emergenza interessa 86 Comuni
Articolo successivoAlcamo, al lavoro la nuova giunta del Sindaco Surdi: distribuite le deleghe