Indiana Jones sbarca a Castellammare, la città si trasforma in un set a cielo aperto

7719

In città la produzione ha già iniziato i lavori di allestimenti del set in Marina e nella zona di San Giuseppe. Via la ringhiera di Piazzale Stenditoio e via i cartelli: Castellammare tornerà al 1969. Attesa per Harrison Ford 

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Sbarca a Castellammare Indiana Jones, il famosissimo archeologo interpretato dal 79enne Harrison Ford che arriva in città per girare il quinto episodio della saga. La città di Castellammare del Golfo si conferma tra le protagoniste di una produzione cinematografica internazionale con attori di fama mondiale e centinaia di persone impegnate. Il set è in allestimento tra il viale Zangara (Cala Marina e Piazzale Stenditoio) e il quartiere San Giuseppe.

“Una importantissima occasione per far conoscere la nostra città. Una vetrina internazionale unica ma anche un ritorno non indifferente per alberghi e ristoranti e con l’impiego di maestranze e professionisti locali in riferimento alla produzione internazionale –affermano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla Cultura e Turismo Maria Tesè- ne siamo onorati ed orgogliosi così come per le altre produzioni che in questi mesi hanno girato e continuano a farlo, nella nostra città e che ringraziamo per la scelta”. Non nascondono l’entusiasmo il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla Cultura Maria Tesè per l’arrivo in città della imponente produzione cinematografica della saga di indiana Jones che, per il tramite della Eagle Pictures, una delle più importanti società di distribuzione e produzione cinematografica italiana, ha scelto mesi fa Castellammare del Golfo per girare alcune scene del colossal che vede ancora protagonista, a 79 anni, l’amatissimo Harrison Ford. Il film, prodotto dalla Walt Disney, sarà ambientato nel 1969 ed uscirà nelle sale cinematografiche a luglio 2022.

Nel cast anche Antonio Banderas, Phoebe Waller-Bridge, Mads Mikkelsen, Boyd Holbrook, Shaunette Renée Wilson. Alla regia James Mangold che prende il posto di Steven Spielberg rimasto produttore esecutivo. L’uscita del film è prevista per luglio 2022.

“Onorati della scelta da parte di tutte le produzioni cinematografiche, italiane ed estere, che ci auguriamo possano fare da richiamo per il cine turismo facendo conoscere e inducendo alla curiosità per le nostre bellezze mostrate sul piccolo e grande schermo. I set saranno blindati -spiegano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla Cultura e Turismo Maria Tesè- e ci saranno alcuni disagi poiché alcune zone della città saranno completamente chiuse per consentire le riprese ma siamo certi che i nostri concittadini comprendono l’importanza che ha per Castellammare questa produzione internazionale così come le altre che ci hanno scelti confermando la nostra città come location ideale per più tipologie e generi di film e fiction nazionali ed estere. Ringraziamo quanti stanno collaborando con le produzioni”.

Castellammare torna al 1969 per Indiana Jones

Come già avvenuto per Siracusa e Cefalù, la città verrà riportata al 1969, anno in cui è ambientato il quinto episodio della saga. Già da ieri in città la produzione ha iniziato i lavori di allestimento del set nel Piazzale Stenditoio dove è stata rimossa parte della ringhiera che circonda la piazza sul mare, via la rotonda, le panchine in marmo e via i cartelli stradali. Intanto in queste ore sono già arrivate alcuni elementi della scenografia: botti in legno e attrezzature d’epoca per la scena nel piazzale sul mare. Il set interesserà, quindi, la zona del molo (dalla scalinata della Pace) fino ai piedi del Castello. Gli edifici verranno riportati indietro nel tempo, mentre le barche da pesca resteranno al loro posto. Stessa cosa per il quartiere di San Giuseppe, via i cartelli stradali e edifici riportati al 1969. I lavori di sistemazione del set continueranno per tutta la settimana, mentre le riprese sono attualmente in corso alla Tonnara del Secco di San Vito Lo Capo e termineranno nel fine settimana. La produzione avrà come campo base il parcheggio del Cimitero Comunale e altre strade della città che serviranno interamente per ospitare mezzi e tecnici. Città blindata nei giorni delle riprese, con divieto assoluto di transito nelle vie interessate. Dopo Castellammare la produzione si sposterà al Tempio di Segesta.

Ecco come cambia la viabilità

Per consentire l’allestimento dei set e le riprese l’amministrazione comunale ha emesso un’ordinanza che disciplina la circolazione stradale fino al 25 ottobre con divieti di sosta e transito in alcune zone:

Sabato 16 ottobre alle ore 7 e fino alle 14, doppio senso di circolazione in via Euclide nel tratto compreso tra via Volta e l’ingresso del cimitero comunale e tra via Euclide e la via Leonardo da Vinci.

Dal 16 al 19 ottobre divieto di sosta in via Galilei e doppio senso di circolazione sempre il 16 ottobre dalle ore 7 alle 14, per consentire l’accesso al mercato ed al cimitero.

In viale Zangara, la cala marina da giorno 11 e fino al 25 ottobre, divieto di sosta dalla scalinata Rotari della pace a piazzale Stenditoio. Il 18 ottobre divieto di sosta in tutta la cala marina dove non si potrà accedere con le auto per l’intera giornata (8-24) e non è consentito neanche il transito ai pedoni.  Nella stessa giornata divieto di sosta in contrada Cerri.

Il 18 ottobre divieto di sosta in via marina di Petrolo e in via Da Vinci e nell’area di sosta di fronte hotel punta nord est.

Nella giornata del 18 ottobre la chiusura di buona parte del quartiere San Giuseppe e zone limitrofe: chiusura al traffico dalle ore 8 alle 18 tra la via Crispi e la via P. Calvi ed il traffico sarà deviato per via Don Giuseppe Ancona così come per i tratti della via Roma, via Pegno, via Cascio e via Ferrantelli che saranno chiusi.

Sempre il 18 ottobre chiusura al traffico dalle ore 8 alle 18 in varie traverse di via Crispi (via Volturno, via Masotto, via Galliano, Arimondi, Argodat, Dogali).  Ed ancora il 18 ottobre, dalle ore 8 alle 18: deviazione del traffico in via Parini per la chiusura di via Mentana, via Borruso Bocina. Deviazione per via G. Oberdan per la chiusura di via Papotto e Ugo Foscolo.

Dal 10 al 25 ottobre divieto di sosta in via Crispi, tra via Amari, Agordat e corso Garibaldi e nella via Papa Giovanni XXIII e via Generale Michele Di Gaetano. In queste stesse vie non si potrà accedere dalle ore 8 alle 18 nei giorni 15, 16 e 18 ottobre.

Dal 17 al 19 ottobre divieto di sosta in alcuni tratti di via Duchessa, fino a via poeta Vincenzo Ancona compresa, fino al piazzale del cimitero.

Cinema, Castellammare ancora protagonista: in arrivo Harrison Ford con Indiana Jones 5

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMarsala, evade dai domiciliari dopo poche ore: arrestato dai carabinieri e condotto in carcere
Articolo successivoAnche Amazon sceglie Castellammare, a Balata si gira “The Bad Guy” con Luigi Lo Cascio
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.