Controlli in materia di sicurezza nella commercializzazione di GPL. 294 bombole di gas sequestrate

641

Nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio, nei giorni scorsi i Finanzieri del Gruppo di Termini Imerese hanno proceduto al sequestro di complessivi 4.095 Kg di GPL, contenuti in 294 bombole. In particolare, le Fiamme Gialle, nel corso di controlli svolti presso cinque attività commerciali che detenevano in deposito GPL in bombole per la vendita, site nei comuni di Trabia, Sciara, Altavilla Milicia e Roccapalumba, hanno constatato la mancanza del certificato prevenzione incendi (art. 20 del D.Lgs.139/2006). Tale certificazione (prevista dal D.P.R 151/2011 e rilasciata dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco territorialmente competente) è essenziale per la sicurezza delle strutture e delle persone che si trovano al loro interno in ragione dei pericoli determinati dalla presenza di gas o vapori altamente infiammabili ed è obbligatoria per le rivendite di gas in recipienti mobili, disciolti o liquefatti, per quantitativi in massa complessivi superiori o uguali a 75 kg. I Finanzieri hanno proceduto quindi al sequestro penale (ex art. 354 c.p.p.) di 294 bombole di GPL (per un peso complessivo di circa 4.095 Kg) e alla segnalazione alla Autorità Giudiziaria (art. 679 del c.p.) dei titolari delle attività commerciali per avere omesso di denunciare alla competente autorità – Vigili del Fuoco – la detenzione di materiale esplodente. L’operazione testimonia l’impegno della Guardia di Finanza quale polizia economico – finanziaria a tutela della sicurezza dei cittadini.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“LA CULTURA DEL RISPETTO…un percorso in divenire per il Future delle donne in Europa e nel mondo”
Articolo successivoSequestrati a Misterbianco migliaia di articoli contraffatti