Un palazzo mal messo

828

Tribunale di Trapani, adesso sono fermi due dei tre ascensori

Un “Palazzo” quello che ospita gli uffici giudiziari di Trapani, che appare sempre di più mal messo a proposito di sicurezza dal punto di vista tecnico. Tre nuovi ascensori sono stati collocati da poco tempo, ma improvvisamente per due è scattata la chiusura. Non sono sicuri, nei giorni scorsi alcune persone sono rimaste bloccate dentro e così sono stati apposti i sigilli. Non si sa bene quali siano state le cause, ma nonostante si tratta di impianti perfettamente nuovi non sembra che la cosa sia stata sufficiente per una piena efficenza. Ci sono malumori tra i dipendenti e anche tra il personale togato, malumori anche tra gli utenti spesso costretti a raggiungere gli uffici e le aule giudiziarie attraverso le scale. La questione è sul tavolo del presidente del Tribunale, perizie tecniche e verifiche sono in corso. Nelle scorse settimane è stato deciso di impedire anche l’accesso al parcheggio interno e sono state chiuse le porte che dall’interno del palazzo rendevano possibile l’accesso del parcheggio. Si tratta di varchi che venivano utilizzati in particolare dalla Polizia Penitenziaria per fare accedere in sicurezza i detenuti e anche dal personale delle cancellerie per trasportare i documenti. Il parcheggio è stato chiuso per pericoli di crolli considerato che la struttura che costituisce la copertura del palazzo ha presentato evidenti punti di cedimento. Anche in questo caso si tratta di interventi di manutenzione parecchio recenti che però sarebbero risultati malfatti. E’ oramai da anni che il Palazzo di Giustizia è oggetto di interventi di manutenzione straordinaria, ma fino a questo momento i risultati ottenuti non sono stati tali da cancellare definitivamente le criticità.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAtti persecutori e lesioni personali aggravate
Articolo successivoCovid: Sicilia resta ancora in zona gialla