Trapani: weekend di controlli. Droga tra la frutta denunciato dai carabinieri

745

Nel weekend appena trascorso i Carabinieri della Compagnia di Trapani hanno eseguito una serie di controlli volti al contrasto a forme di criminalità predatoria e diffusa, repressione dei reati in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti, nonché del rispetto delle prescrizioni covid-19.

Denunciato nel corso del servizio, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un noto fruttivendolo della città, conosciuto agli operanti per i precedenti di Polizia a suo carico, sorpreso con della sostanza stupefacente tra la frutta in vendita. Sottoposto a perquisizione domiciliare, all’interno di un magazzino nella sua disponibilità, venivano rinvenuti circa 7 grammi di marijuana occultati tra gli articoli ortofrutticoli.

Tre soggetti di età compresa tra i 38 ed i 40 anni sono stati invece denunciati per aver violato gli obblighi inerenti la sorveglianza speciale, poiché a seguito di controlli violavano le prescrizioni imposte dall’A.G.

Durante i controlli alla circolazione stradale tre ragazzi sono stati denunciati per guida in stato di ebrezza alcoolica, poiché sottoposti a controllo, rispettivamente in Trapani e Favignana, venivano trovati in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’ingestione di bevande alcoliche, accertato con etilometro in dotazione.

Altro giovane classe 96, a seguito di perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di 1 grammo di sostanza stupefacente di tipo hashish, ma alla richiesta dei Carabinieri di sottoporsi all’accertamento previsto per constatare se fosse alla guida dopo aver fatto uso di sostanze stupefacenti si rifiutava rimediando il massimo della sanzione e veniva altresì segnalato alla locale Prefettura di Trapani quale assuntore non terapeutico di sostanze stupefacenti.

Infine un pensionato di 80 anni veniva denunciato per inosservanza del provvedimento di isolamento domiciliare cui era sottoposto a seguito di riscontrata positività da covid-19, atteso che lo stesso si recava in luogo pubblico nelle vicinanze dell’abitazione di residenza.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMigranti: maxisbarco a Lampedusa, sono in tutto 686
Articolo successivoRitrovato materiale rubato alla chiesa Casa Santa