“Senza una sede costretti a buttare i vestiti raccolti”. L’accorato appello dell’associazione A.SVI.TUR.

851

“Purtroppo dopo anni di sacrifici nella raccolta di indumenti e scarpe – esordisce in un comunicato il presidente dell associazione A.SVI.TUR.onlus Giacomo Li Causi – a malincuore, a disfarci di tutto quello che abbiamo nella nostra sede temporanea”.

L’associazione infatti non dispone ancora di una sede prorpia che gli permetta di lavorare in piena autonomia.

“Abbiamo in passato chiesto alla cittadinanza se ci fosse qualcuno disposto ad affittarci a buon prezzo una sede dove continuare le nostre attività di volontariato ma ad oggi, purtroppo, nessuno ci ha risposto. Con profonda tristezza nel cuore ci troviamo adesso a dover buttare via tantissimi vestiti e scarpe.”
Da qui un ultimo appello a chi necessita di vestiti.
“Se qualcuno fosse ancora interessato – conclude Li Causi – non esiti a contattarci prima che sia troppo tardi.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAltre quattro sanzioni elevate dagli Ispettori Ambientali
Articolo successivoPanchina pubblica rubata nel siracusano, denunciato 79enne