Riapertura centro vaccinale Duchessa a Castellammare del Golfo

1381

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Riprenderà dal 25 agosto la vaccinazione anti-covid nel Centro Duchessa di Castellammare del Golfo. La struttura sarà aperta il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 16 alle 19.

In istituzione tavolo permanente con l’azienda sanitaria per raggiungere il 70 per cento di vaccinati dopo l’ordinanza regionale.

Il sindaco Nicolò Rizzo: “Invitiamo tutti a vaccinarsi così da tutelare salute ed economia, evitando ulteriori restrizioni. Ci affidiamo anche ai medici di base, che hanno precisa banca dati su vaccinati e non, perché facciano sempre maggiore educazione sanitaria”

Dal 25 agosto l’azienda sanitaria provinciale riapre il punto vaccinale al centro Duchessa di Castellammare del Golfo dove sarà possibile vaccinarsi, senza prenotazione, il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 16 alle 19.

L’Asp sta prevedendo anche l’istituzione di un tavolo permanente con il sindaco Nicolò Rizzo, allo scopo raggiungere il 70 per cento di vaccinati come da ordinanza del presidente della Regione.

Dal 24 agosto e fino al 6 settembre, anche Castellammare del Golfo è, infatti, tra i 55 Comuni siciliani individuati dal presidente della Regione Nello Musumeci per spingere sui vaccini anti Covid19 con un’ordinanza che prevede: l’utilizzo di mascherine all’aperto in presenza di molte persone (strade e piazze) ad eccezione dei bambini di età inferiore ai 12 anni, di chi è affetto da patologie e di chi svolge attività sportiva all’aperto; il divieto di assembramento in pubblico e le già vigenti misure di contenimento per banchetti ed eventi privati (obbligo di tampone per gli operatori ed i partecipanti nelle 48 ore antecedenti) e, soprattutto, un tavolo permanente tra Asp e sindaci per raggiungere il target del 70 per cento di vaccinati in prima dose nel territorio comunale.

«Invitiamo tutti a vaccinarsi così da tutelare salute ed economia, evitando ulteriori restrizioni -fa appello il sindaco Nicolò Rizzo-. La priorità è certamente sanitaria ma il 6 settembre potrebbero essere disposte ulteriori misure di contenimento qualora la percentuale di vaccinati non raggiungesse il 70%. Ci affidiamo anche ai medici di base, poiché hanno contezza del numero effettivo di vaccinati e non, perché facciano sempre maggiore educazione sanitaria tra i loro assistiti, facendo comprendere l’importanza del vaccino».

Il sindaco Nicolò Rizzo spiega che «a Castellammare la vaccinazione si è fermata al 59,32% della popolazione per la chiusura del centro- che avevamo anche attrezzato di tutto punto- per motivi organizzativi dell’Asp. Fino a fine luglio in città i positivi erano circa 8, poi da 15 mila abitanti siamo passati ad oltre 60mila presenze in città con 82 positivi ad oggi. La sospensione dei vaccini ha quindi causato un chiaro e atteso rallentamento delle vaccinazioni, parametro di riferimento per le nuove misure restrittive previste dalla Regione. Riteniamo che la riapertura del centro vaccinale possa dare un input importante alla vaccinazione, unica possibilità per fronteggiare l’emergenza che non è contenibile solo con le misure proposte come l’utilizzo della mascherina anche all’aperto in luoghi affollati. Ringraziamo il dottor Gaspare Canzoneri, coordinatore della vaccinazione per l’Asp di Trapani ed il dottor Giuseppe Valenti, direttore del distretto sanitario, per la disponibilità e la veloce riapertura del centro vaccinale. Adesso-conclude il sindaco Nicolò Rizzo- occorre vaccinarsi senza più alcun indugio».

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSono 2180 gli attuali positivi nel trapanese. I dati suddivisi per comune al 23 Agosto
Articolo successivoRagazza uccisa a colpi di pistola ad Acitrezza. Trovato impiccato l’ex fidanzato