Furto delle corone della Madonna della Chiesa di Ballata: la condanna dell’Amministrazione

497
Daniela Toscano

A seguito del furto delle corone della Madonna della Chiesa di Ballata, arriva la ferma condanna dell’Amministrazione ericina.

«Il furto delle corone in oro e corallo poste sul capo della statua raffigurante la Madonna di Trapani, avvenuto nella parrocchia di Ballata, rappresenta un atto vile, criminale e riprovevole». Lo comunica la sindaca di Erice, Daniela Toscano, a commento del grave episodio avvenuto alla vigilia di Ferragosto.

«Esprimiamo vicinanza a don Tony Adragna, che ha sporto regolare denuncia alle Forze dell’ordine, ed ai parrocchiani che acquistarono le corone con i proventi delle offerte – commenta la sindaca –. Ci auguriamo che gli autori di questo gesto scellerato possano trovare il coraggio di restituire o far ritrovare la refurtiva così come avvenuto con la statua della Madonna di Lourdes, rubata il mese scorso nell’omonima parrocchia di via Virgilio, a Trapani».