Alcamo: l’Amministrazione ricorda Ludovico Corrao

744

Sabato 7 Agosto alle 21:00, presso l’atrio del Castello dei Conti di Modica, l’Amministrazione Surdi organizza una serata, all’insegna della musica e della lettura, per ricordare Ludovico Corrao, scomparso il 7 agosto del 2011.

La serata prevede letture teatrali dell’attore palermitano, Giacomo Guarneri, tratte dal testo “Il Sogno Mediterraneo” di Ludovico Corrao e Baldo Carollo, a cura dell’editore Ernesto Di Lorenzo, e le musiche del Duo Cromatico composto da Maria Agnese Augello al pianoforte e Vito Emilio Piccichè al clarinetto.

Interverranno il Sindaco Domenico Surdi, l’artista Francesco Cassarà, la figlia di Corrao, Antonella, il Presidente della Fondazione Orestiadi di Gibellina, Calogero Pumilia e Baldo Carollo.

Dichiarano congiuntamente il Sindaco Domenico Surdi e l’assessore alla cultura, Lorella Di Giovanni “nel giorno del decimo anniversario della scomparsa di Ludovico Corrao, vogliamo rendere omaggio alla sua memoria, ricordare la personalità di un uomo eclettico che ha fatto del suo sogno, partendo dalla Città natia, una visione per ridisegnare il Mediterraneo; e vogliamo rivivere, raccontandoli, alcuni degli episodi salienti che hanno fatto dell’uomo Corrao una persona indimenticabile”.

Conclude il Sindaco “e proprio per non dimenticare la figura di Corrao, l’Amministrazione ha deciso di intitolare la Via Per Monte Bonifato, a Ludovico Corrao; una scelta – per la quale ringrazio ABC ed Alcamo Cambierà che già in passato avevano presentato una mozione per l’intitolazione della strada ed oggi la prima Commissione Consiliare per aver votato favorevolmente – che vuole essere non solo il giusto tributo della Città ad uno dei sui figli più illustri, figura poliedrica di riconosciuto spessore politico e culturale, ma l’occasione per riflettere, insieme alle nuove generazioni, sull’insegnamento che l’opera di Corrao ha lasciato alla Sicilia e a tutti i Sud del mondo, ovvero fiducia e speranza nella forza delle idee, difesa del lavoro e dei diritti, promozione della cultura tra la gente e per la gente, pace e fratellanza tra gli uomini del Mediterraneo, figli della stessa storia”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastelvetrano. Evade due volte in 24 ore
Articolo successivoGli appuntamenti di oggi e domani de “Il Mare colore dei Libri”