Combustione illecita di rifiuti. Arrestato un 71enne

811

In piena emergenza incendi, non si ferma l’attività di prevenzione e repressione da parte dei Carabinieri: nel corso di un mirato servizio di contrasto degli atti incendiari, i militari della Stazione di Ciminna hanno arrestato un 71enne del luogo per combustione illecita di rifiuti.

L’anziano, già noto alle forze dell’ordine, è stato sorpreso dai Carabinieri mentre, in un terreno vicino alla propria abitazione, alla periferia del paese, dava fuoco a un cumulo di rifiuti fra cui plastica, alluminio e cartone. L’area interessata, di circa 50 mq, si trovava inoltre in piena macchia mediterranea: le fiamme, autoestintesi, non hanno tuttavia causato danni a cose o persone.

L’arresto del 71enne è stato convalidato ieri dal G.I.P. di Termini Imerese.

Solo la settimana scorsa, a Palermo, nel quartiere Cruillas, un altro 71enne era stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Uditore perché sorpreso ad appiccare il fuoco ad una vasca d’irrigazione in stato di abbandono. Le fiamme, per spegnere le quali è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco, anche in quel caso non avevano causato danni a cose o persone. Il pensionato, già noto alle forze di polizia, è accusato del reato di incendio: l’arresto è stato convalidato dal G.I.P. di Palermo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRitrovato sul lungomare Dante Alighieri Giuseppe Giammarinaro
Articolo successivoNasce il gruppo di “Diventerà Bellissima” in consiglio comunale a Castellammare del Golfo