Sequestrati capi contraffatti, cd/dvd e sigarette di contrabbando. Un denunciato

504

Nei giorni scorsi i Finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Palermo, nell’ambito dall’intensificazione del controllo economico del territorio disposta dal Comando Provinciale di Palermo per la repressione dei traffici illeciti, hanno effettuato diversi interventi finalizzati, in particolare, al contrasto del contrabbando di T.L.E., della contraffazione e in materia di tutela dei diritti d’autore.

In un primo intervento, i “baschi verdi” hanno sequestrato 300 supporti ottici – tra CD musicali e DVD – illecitamente riprodotti e privi del marchio SIAE ad un soggetto di origini bengalesi che li deteneva per la vendita al pubblico su una bancarella attrezzata nella centralissima via Ruggero Settimo. Il trasgressore è stato quindi denunciato alla locale Procura della Repubblica per violazione del diritto d’autore e per ricettazione. Allo stesso soggetto è stato elevata una sanzione amministrativa di 30.900 euro come previsto dall’art. 174 bis della stessa “Legge sul diritto d’autore”.

Ulteriori 685 supporti ottici audiovisivi posti in vendita al pubblico su una bancarella lasciata in custodita nelle adiacenze di corso Tukory, sono stati sequestrati nei confronti di un soggetto risultato ignoto in quanto dileguatosi alla vista dei Finanzieri.

Nel corso di un altro distinto intervento una pattuglia dei Baschi verdi che transitava in via Messina Marine, notava un soggetto palermitano intento alla minuta vendita di sigarette di contrabbando esposte su una bancarella. I militari operanti hanno quindi proceduto al sequestro di 1,600 Kg di sigarette di contrabbando (recanti il marchio “Winston”, “Marlboro”, “Regina” e “Ultra buy”) e a contestare al trasgressore una sanzione pecuniaria pari a 8.000 euro.

Infine, in località Sferracavallo, sono stati sequestrati, nei confronti di ignoti, 89 capi di abbigliamento (tra magliette, giubbini e pantaloncini) recanti marchi presumibilmente contraffatti, posti in vendita in violazione dell’art. 474 del c.p..

Continuano, incessanti, i controlli delle Fiamme Gialle in tutta la provincia palermitana al fine di contrastare ogni forma di illegalità economica, a tutela dei consumatori e degli esercizi commerciali che operano nel rispetto delle norme.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Don’t Touch”: Avviato monitoraggio nelle Province di Trapani, Agrigento e Palermo
Articolo successivoTranchida: “Il tempo è galantuomo, a differenza di taluni personaggi, talvolta … “anonimi””