Milazzo-Villabuona: centrodestra vuole cancellare doppia preferenza di genere. Il PD la difenderà

391

“Apprendiamo senza troppo stupore che per l’ennesima volta all’Ars si prova a cancellare la norma sulla doppia preferenza di genere per le elezioni amministrative, norma voluta fortemente dal Partito Democratico e che ha portato al 30% la presenza delle donne nei consessi civici”. Questo l’incipit di un comunicato a firma di Antonella Milazzo dell’Assemblea regionale PD e Valentina Villabuona Presidente Assemblea provinciale PD. Ma il comunicato continua:

E mentre il Pd punta sulle donne con due disegni di legge: uno sulla parità salariale e l’altro per la doppia preferenza anche alle elezioni regionali, qualche onorevole di centro destra, evidentemente non contento della pessima figura fatta in ambito nazionale con la giunta maschile, rilancia provando a cancellare questa norma fondamentale nel cammino per la parità di genere.
La doppia preferenza non è una corsia preferenziale per le donne, ma uno strumento necessario che difenderemo non soltanto all’Ars, ma portando la discussione all’esterno con le cittadine e i cittadini, sperando che questa volta le donne del centro destra, sempre molto silenziose su questi temi, prendano una posizione per le donne, mettendo da parte le appartenenze politiche.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIsola ecologica “Signorino”, da domani nuovi orai di conferimento
Articolo successivoAltra “medaglia” per Campo, che inoltre seguirebbe Italiano nella nuova avventura a Firenze