Ingegneri, rieletto il presidente

1027

Confermato a guidare l’ordine professionale trapanese Giovanni Indelicato. L’insediamento caratterizzato dal ricordo dedicato a Giuseppe Placenza e Nino Oddo

Dopo il voto dello scorso 13 maggio che ha portato al rinnovo del Consiglio direttivo, venerdì si è insediato il nuovo organismo e presidente è stato confermato l’uscente ingegnere Giovanni Indelicato. Indelicato è un professionista apprezzato ha ricoperto numerosi incarichi nella pubblica amministrazione regionale, prima di arrivare dapprima alla guida del Genio Civile e poi del dipartimento regionale della Protezione civile per la quale è stato dirigente provinciale. Vice presidente è stato eletto Vincenzo Loria, segretario dell’ordine è stato nominato Giuseppe Bellissimo, tesoriere è invece Stefano Mistretta. Componenti del consiglio dell’ordine degli ingegneri sono poi Carmela Bernardi, Calogero De Simone, Giusy Anna Giacalone, Luana Mione, Alessandro Putaggio, Giuseppe Ruggirello e Vito Agosta. Una squadra pronta ad affrontare le sfide della professione, e che guarda al benessere del territorio. “Oggi – dice il presidente Indelicato – cominciamo un nuovo percorso insieme per completare e continuare gli impegni già in parte programmati e sospesi a causa della pandemia. Questo Consiglio nasce in continuità del precedente, con tanti colleghi giovani e motivati a percorrere insieme una strada impegnativa ma con la certezza di raggiungere importanti risultati di crescita professionale. Sono sicuro che riusciremo a lavorare bene insieme e spero di cuore che riusciremo anche costruire insieme un bel rapporto come avvenuto nel precedente consiglio.  Siamo riusciti a fare tanto, ci siamo dovuti fermare giusto per il tempo necessario a riorganizzarci e ripartire con un modo nuovo di rapportarci con l’esterno. E siamo riusciti anche ad espandere le nostre conoscenze, uscendo fuori dai classici confini provinciali. Ritengo che tutto questo possa continuare e migliorare.  Un affettuoso abbraccio ai tanti colleghi che hanno rinnovato la fiducia in questo gruppo”. L’insediamento del nuovo consiglio dell’ordine degli ingegneri è stato anche dedicato al ricordo di due ingegneri recentemente scomparsi, Nino Oddo e Giuseppe Placenza. A quest’ultimo è stata dedicata nella sede dell’ordine la sala riunioni

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTutela delle Isole Minori, direzione regionale PD approva ordine del giorno
Articolo successivoAbate: “Il Comune di Castellammare non ha mai disposto la chiusura dei parcheggi privati presenti in Scopello”