Abate: “Il Comune di Castellammare non ha mai disposto la chiusura dei parcheggi privati presenti in Scopello”

2443

“In merito alla situazione dei parcheggi privati insistenti nell’area del borgo di Scopello, si ritiene necessario provvedere a fornire alcuni opportuni chiarimenti”. Così inizia una nota a firma dell’Assessore del Comune di Castellammare del Golfo, Vincenzo Abate, che sembra rispondere al comunicato di D’Aguanno e Fausto “Caos a Scopello, il Comune chiude i parcheggi”. Solidarietà alle attività commerciali, ai turisti, ai residenti”.

“In primis – continua Abate-, non può non evidenziarsi che le dichiarazioni rilasciate agli organi di stampa da alcuni esponenti politici locali sono destituite di ogni fondamento fattuale e giuridico e, per siffatte motivazioni, l’amministrazione si riserva di valutare le opportune iniziative da intraprendere per tutelare la verità e la legalità.

Ed invero, proprio dalla tutela della legalità è necessario avviare tale ragionamento.

Al contrario di come inopinatamente dichiarato dai sopra menzionati rappresentanti della minoranza, il Comune di Castellammare non ha mai disposto la chiusura dei parcheggi privati presenti in Scopello.

Sorprende come i due zelanti esponenti non siano a conoscenza della circostanza per cui, prima di consentire l’apertura di tali aree, le stesse debbano essere preventivamente autorizzate dai competenti uffici comunali. Purtroppo nessuno dei parcheggi ad oggi aveva ancora ottenuto la prescritta autorizzazione, poiché le pratiche non erano state ancora documentalmente completate. Preme all’uopo evidenziare che una di tali richieste era stata addirittura presentata in data 28.05.2021.

Mi chiedo, pertanto, ove risieda l’immoralità. Essa alberga nel comportamento dei dipendenti comunali che diligentemente applicano la vigente normativa? O se la stessa risieda nel comportamento di coloro, che animati esclusivamente dalla loro esigenza di visibilità politica, pongono in essere un discutibile tentativo di captatio benevolentiae, travisando i fatti e offrendo ai media una distorta rappresentazione della realtà fattuale?

Occorre infine evidenziare che, al fine di ridurre i disagi per i turisti ed i residenti del borgo di Scopello, l’amministrazione si è immediatamente attivata per trovare una soluzione di natura tecnica che potesse contemperare le diverse esigenze delle parti interessate.

Nello specifico, nel corso di una riunione all’uopo convocata dal Comandante della Polizia Municipale, è stata prospettata ai gestori dei parcheggi la possibilità di poter rendere liberamente e gratuitamente fruibili tali aree nelle giornate di sabato 12 giugno e domenica 13 giugno.

Purtroppo tale proposta, certamente risolutiva della problematica de qua, non è stata ritenuta ricevibile dai gestori privati.

L’amministrazione comunale per quanto di sua stretta competenza per la giornata odierna provvederà a intensificare i controlli di viabilità nell’area di Scopello, al fine di ridurre i disagi connessi all’accesso al borgo.

Parimenti, saranno attivate le opportune iniziative presso i competenti uffici per poter addivenire ad una soluzione celere e definitiva volta a risolvere le criticità connesse ai parcheggi privati presenti sul territorio comunale”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIngegneri, rieletto il presidente
Articolo successivoScappa con 90 dosi di droga: pusher arrestato dalla Polizia di Stato a Trapani