Sequestrato parco tematico e di divertimento per mancato rispetto della normativa covid-19

499

I militari del Gruppo Pronto Impiego Palermo, durante il servizio di pubblica utilità 117, su attivazione della locale Sala Operativa, hanno proceduto alla contestazione di una violazione amministrativa in materia Covid-19 nei confronti di un locale esercente che, in qualità di gestore di un parco tematico e di divertimento, disattendeva l’obbligo di chiusura della suddetta struttura ubicata in Mondello.

In particolare, i baschi verdi, giunti sul posto, accertavano come il parco di divertimento fosse aperto al pubblico nonostante il divieto di apertura imposto dall’autorità governativa, anticipando di fatto la data di apertura per tali attività prevista a decorrere dal 15 giugno 2021.

I militari operanti, dopo aver messo in sicurezza l’area, allontanando all’incirca una decina di frequentatori, procedevano a contestare la violazione del mancato rispetto dell’obbligo di chiusura dell’attività, che prevede una sanzione amministrativa che va da 400 a 3.000 euro nonché la sanzione amministrativa accessoria della chiusura temporanea per un periodo di 5 giorni.

Continuano, incessanti, i controlli delle Fiamme Gialle in tutta la provincia palermitana al fine di controllare il rispetto delle misure di sicurezza adottate dall’Autorità governativa in materia di contenimento dell’emergenza sanitaria per la diffusione del COVID-19.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDopo circa 50 anni rivedersi, anche per “una forma di ripartenza post-pandemia”
Articolo successivoCommissioni di invalidità irregolari, rinviati a giudizio tutti gli indagati