Castelvetrano. 50enne viola le misure cautelari

347

I Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano hanno arrestato S.V., castelvetranese cl.71, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Tribunale di Marsala.

Il citato provvedimento scaturisce dalle reiterate violazioni ai provvedimenti giudiziari cui l’uomo è stato sottoposto nell’arco di poco tempo a causa del perdurare di comportamenti persecutori e vessatori nei confronti della ex moglie.

In particolare, il 50enne, alla fine dello scorso mese di maggio, era stato arrestato dal personale della Sezione Radiomobile di Castelvetrano per la violazione del provvedimento del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa: in quella circostanza, infatti, aveva colpito con calci e pugni la porta d’ingresso dell’abitazione della propria ex moglie per costringerla a farlo entrare. L’immediato intervento dei Carabinieri si era concluso con l’arresto dell’uomo ed aveva evitato che la situazione di pericolo degenerasse ulteriormente. A seguito di convalida dell’arresto, l’Autorità Giudiziaria ha sottoposto l’interessato alla misura della presentazione alla Polizia Giudiziaria, subito sostituita con quella più afflittiva degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. Ciò nonostante, pochi giorni dopo, l’uomo è stato sorpreso dai Carabinieri mentre si trovava alla guida della propria auto per le strade di Castelvetrano dopo aver danneggiato il dispositivo di controllo a distanza.

La dettagliata attività di documentazione delle molteplici violazioni perpetrate dal 50enne, condotta dai Carabinieri, ha permesso l’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Al termine della formalità di rito, l’uomo è stato accompagnato presso la Casa Circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl ritorno di Razza. Musumeci: “Ho chiesto ad una persona perbene di tornare al proprio posto”
Articolo successivoCustonaci riparte dal marmo, l’Amministrazione Morfino chiede alla Regione di istiutire il Distretto del marmo