“Dalla parte dei diritti”, incontro informativo sul DDL Zan

341

ALCAMO. Oggi 29 Maggio, ore 17:30, presso la villetta Don Bosco, via Segretario Carollo, il Comune di Alcamo insieme alla Consulta Pari Opportunità e Uguaglianza di Genere, la Consulta Giovanile, Amnesty International, la Consulta H, la Consulta delle Associazioni, Libera, l’Associazione Famiglie Arcobaleno Sicilia, Alcart, le Pleiadi, l’Organizzazione di Volontariato Co.Tu.Le.Vi. (Contro Tutte le Violenze), la Croce Rossa Alcamo organizzano un incontro informativo sul DDL Zan – che si propone di contrastare l’omofobia e la transfobia – dal titolo “Dalla Parte dei Diritti”.
Il DDL Zan prevede l’estensione dei reati riguardanti la discriminazione e la violenza nei confronti delle minoranze (razziali, etniche, religiose) integrando anche le motivazioni riguardanti il sesso, il genere, l’orientamento sessuale e la disabilità.

Dichiara l’Assessore ai servizi sociali Stefano Alessandra “ad Alcamo nei giorni scorsi sono apparse delle scritte contro il DDL Zan, non è accettabile che la richiesta di aiuto di persone che, finalmente, vedono riconosciuti alcuni dei loro diritti essenziali, come quello di non essere discriminati per le scelte sessuali, si traducano in violenza verbale e scritta, anche su cartelloni, peraltro, non firmati. L’Amministrazione sostiene qualsiasi disegno di legge che rappresenti una possibilità di raggiungimento dei diritti fondamentali della persona. A tal fine abbiamo esposto la Bandiera Arcobaleno sulla facciata del Palazzo di Città e ci saranno due panchine arcobaleno, una dinanzi il Palazzo di Città, l’altra  all’interno della villetta Don Bosco, in via segretario Carollo che abbiamo scelto quale luogo di incontro per l’appuntamento di sabato pomeriggio per l’iniziativa “Dalla Parte dei Diritti”.

Asserisce il Primo Cittadino Domenico Surdi “ il pluralismo delle idee e la libertà delle scelte, sempre nel rispetto delle libertà altrui, in una società che vuole essere civile e democratica sono diritti che le istituzioni devono difendere.”
Conclude l’Assessore “l’inclusività di ogni forma e genere è un diritto di fondamentale importanza; conoscere il significato dei colori della Bandiera Rainbow, del Pride Month (Gay Pride), della comunità LGBT (persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender) deve essere prima di tutto un fatto culturale, la cultura della conoscenza è indispensabile per accogliere indistintamente tutte le persone”.

A moderare l’incontro sarà Piera Calamia, Presidente della Prima Commissione Consiliare di Alcamo; illustrerà il DDL Zan l’avvocato Giovanna Melodia; interverrà il regista Giuseppe Cutino, referente dei genitori dell’Associazione Famiglie Arcobaleno Sicilia, a seguire gli interventi dei componenti delle Associazioni partecipanti; alla fine dell’incontro sarà piantumato, in occasione del sessantesimo anniversario dell’attività di Amnesty International, un albero nel giardino della Villetta Don Bosco.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDomani a Petrosino l’iniziativa “Plastic Free”
Articolo successivoPalmeri (Attiva Sicilia): “Rischio chiusura Psichiatria di Alcamo. Subito un’ispezione al reparto e presso l’ASP di Trapani”