“DisabilidaMare”: ancora emozioni con il format che ha trasformato Castellammare del Golfo in ‘capitale’ dell’inclusione sociale

569

Pronto il terzo ed ultimo weekend con le lezioni di apnea insieme al campione Stefano Makula e stage di stand up paddle con Gioacchino Migliore e Gabriele Pizzo.

Inizia l’ultimo weekend dedicato all’attività di Stefano Makula con i disabili sott’acqua e con altre associazioni sopra il livello del mare. Stage di apnea dedicati a ragazze e ragazzi diversamente abili che, dopo tre settimane intese, arrivano al capolinea di un’iniziativa coinvolgente ed emozionante che ha riguardato anche gli stage di stand up paddle (SUP) con Gioacchino Migliore e Gabriele Pizzo . Tre fine settimana che il Comune di Castellammare del Golfo, ha organizzato con il patrocinio della direzione di Rai per il Sociale, la Guardia Costiera e la Fipsas, Federazione Italiana Pesca Sportiva, Attività Subacquee e Media Partner Rai Radio 1.

DisabilidaMare” – format ideato dalla Gianfaby production di Mario Fundarotto – ha coinvolto persone con disabilità e la manifestazione terminerà lunedì 31 maggio con una ‘lezioni da mare’ che permetterà ai ragazzi di interagire e confrontarsi con gli studenti del Polo statale I.S.S. Piersanti Mattarella.

«Volevamo regalare forti emozioni – dice il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicolò Rizzo prima di cominciare l’ultimo weekend – insieme a realtà capaci di dare sostanza alle idee. Rai per il Sociale è stato il nostro compagno di viaggio indispensabile, così come Rai Radio1, capace di dare e ricevere credibilità ad un progetto assolutamente innovativo. Grazie alla Fipsas ed a quanti si sono spesi collaborando attivamente».

Il weekend alla scoperta del mondo marino nel pieno rispetto della normativa anti contagio da covid 19, riparte oggi, con 5 disabili che inizieranno con l’approccio all’acqua e con delle tecniche di respirazione e stage per altre 5 persone con disabilità di stand up paddle (SUP), variante del surf, con il progetto “sup for all” organizzato da Sup Around Sicily con Gioacchino Migliore e Gabriele Pizzo, primi in Europa ad aver costruito un Sup per disabili. Nel pomeriggio corso di Yoga con Alice Palermo e torneo di bocce, con la collaborazione delle associazioni Fiore Daphne ed Insieme si può Odv e della commissione comunale pari opportunità presieduta da Luisa Bambina. Possibile anche visitare il museo del mare “Uzzareddu” di Antonino Paradiso.

Per domani – sabato 29 maggio – invece si comincia con lo stage di apnea, che affronterà il tema della vestizione e dell’utilizzo dei materiali, per poi passare a degli esercizi per corpo e mente da parte di stand up paddle (SUP). Nel pomeriggio, alle 17.30, l’incontro dibattito “Il dopo di Noi” con lo psichiatra Mario Mulè al teatro Apollo Anton Rocco Guadagno di corso Bernardo Mattarella.

La domenica mattina, fra corso di apnea e giro in SUP, la spiaggia Playa si colorerà grazie a “Un aquilone per amico” a cura dell’associazione “Genitori di buona volontà”; nel pomeriggio la consegna degli attestati a tutti i ragazzi che hanno partecipato al weekend.

La giornata conclusiva si terrà lunedì 31 maggio con le ‘lezioni di mare’ nel Polo Statale I.S.S. ‘Piersanti Mattarella’: Stefano Makula per i corsi di apnea e Gioacchino Migliore e Gabriele Pizzo, istruttori dei corsi di stand up paddle (SUP), esponenti della Guardia Costiera ed esperti, interagiranno con gli alunni prima dell’inizio della stagione estiva raccontando emozioni ricevute e regalate in un mare senza barriere.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Jammer” ecco gli indagati
Articolo successivoFratelli d’Italia si congratula con Bongiorno neo Presidente di Sicindustria