Situazione sanitaria in provincia di Trapani, esito conferenza informale dei Sindaci

728

TRAPANI. Nella giornata di ieri, alla presenza del Presidente dell’Ordine dei Medici dott. Vito Barraco, il sindaco Tranchida ha tenuto dalla Sala Sodano una prima conferenza informale dei sindaci dedicata alla situazione sanitaria in provincia di Trapani. Al centro della discussione, la situazione in cui versa l’ospedale Covid di Marsala – palesata dal sindaco Grillo – secondo cui la struttura necessita urgentemente di tornare alla piena operatività. Si è parlato anche della situazione legata al reparto di Pneumologia, convenendo sulla necessità di ripristinarlo nel più breve tempo possibile presso il Sant’Antonio Abate, al fine di limitare i disservizi patiti dalla cittadinanza che vanno a scaricarsi anche nei servizi di Medicina. Un nuovo fronte di criticità emerge nel comprensorio trapanese sulla non piena operatività di Ematologia. La situazione pandemica ha causato anche un allungamento dei tempi di attesa, le cui liste andrebbero recuperate per non gravare oltremisura sulle persone in difficoltà che necessitano di cure da garantirsi a prescindere dal Covid. Medesimo problema è emerso a proposito degli interventi chirurgici differiti causa Coronavirus, per i quali si ritiene che vadano riferiti all’utenza tempi di recupero celeri e trasparenti. “Oltre alla proposta di potenziare le vaccinazione con modalità drive in – dichiara il sindaco Tranchida – la conferenza dei sindaci con l’Asp di Trapani prevista per il 26 Maggio ha già una piattaforma assai corposa. I sindaci rispettano l’autonomia del sistema sanitario ma non delegano il proprio diritto dovere di sentinella della salute pubblica delle proprie comunità”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastelvetrano. Impiegati comunali assenteisti
Articolo successivoMancata premialità Tari Erice. Maltese risponde a Toscano