Trapani, il Nursind: agli operatori sanitari indennità non pagate per milioni di euro

347
Migliaia di euro di incentivi e indennità non erogati a ogni dipendente dell’Asp di Trapani, per svariati milioni di euro. Il sindacato Nursind-Cgs di Trapani in una nota a firma del direttivo provinciale lamenta criticità e scarsa considerazione dei lavoratori da parte dell’Azienda sanitaria provinciale. “Mentre da una parte il loro impegno viene premiato dall’opinione pubblica – scrive i sindacato – dall’altra parte l’Asp di Trapani continua a tacere sulle somme da destinare a questi lavoratori.
Per fare qualche esempio, il bonus covid vale per la provincia di Trapani circa 2,5 milioni euro, soldi che consentirebbero un pagamento, per gli “eroi”, pari a 3.000 euro ciascuno. Altro esempio eclatante il mancato pagamento della produttività maturata da ogni lavoratore dell’Asp di Trapani negli anni 2019 e 2020 per una cifra minima, in base anche agli anni precedenti, che potrebbe essere pari a circa 2.500 euro per entrambi gli anni.
 Altro esempio ancora il mancato pagamento di varie competenze quali indennità relative alle notti, ai festivi, alla reperibilità, agli straordinari del mese di dicembre 2020.
Il Nursind chiede quindi perché non siano state ancora pagate queste somme. “Oltre i soliti proclami di stima e solidarietà nei confronti dei lavoratori – scrive il sindacato – sarebbe utile un’ampia riflessione su questi punti, sul perché dei ritardi. Siamo preoccupati, e speriamo di essere smentiti dai fatti, sulla evenienza che una buona parte del bonus covid, quindi 2,5 milioni di euro, possa essere utilizzato per il pagamento di prestazioni che non rientrano nella finalità del bonus. Siamo fiduciosi che la nostra preoccupazione rimanga tale”.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteGrande partecipazione per il flash mob contro gli incendi davanti la Regione
Articolo successivoUn confronto per trovare una soluzione che metta in sicurezza tutto il territorio dell’Isola di Favignana