Progetto “MadeIn4”, innovazione tecnologica e possibili positive ricadute occupazionali

446
SICILIA. Innovazione tecnologica e positive ricadute occupazionali. «La firma del ministro Giorgetti che autorizza il progetto “Madein4” è una buona notizia e conferma l’ottimo lavoro svolto dalla Regione Siciliana nella definizione degli Accordi per l’innovazione». Lo afferma Mimmo Turano, assessore alle Attività produttive della Regione Siciliana, commentando l’autorizzazione del ministero dello Sviluppo economico all’Accordo per l’innovazione con le Regioni Lombardia e Sicilia per la realizzazione del progetto di ricerca e sviluppo nel settore delle produzioni microelettroniche presentato da STMicroelectronics, Fca Italy, Comau, Politecnico di Torino e Cnr Istituto per la Microelettronica e Microsistemi.
Il progetto, cofinanziato da Mise, Regione Lombardia e Regione Siciliana, riguarda la cosiddetta “fabbrica intelligente” e punta al  miglioramento della produttività manifatturiera, come da piano nazionale Industria 4.0,  grazie allo sviluppo di una metodologia avanzata e un sistema cibernetico che includa metrologia, progettazione e apprendimento automatico.
Mimmo Turano

«Per questo tipo di Accordi – spiega Turano – abbiamo chiesto e ottenuto che, tra i criteri vincolanti per un giudizio positivo su ciascuna delle proposte pervenute, ci fosse una ricaduta occupazionale non inferiore al 30 per cento dell’importo complessivo del progetto. Nello specifico, il progetto “Madein4”, su un investimento complessivo di oltre 18,7 milioni di euro, prevede quasi 8 milioni di investimenti che ricadranno esclusivamente sul territorio regionale».

Nelle stime dell’assessorato regionale delle Attività produttive, l’Accordo per innovazione con Stm, Fca Italy e Comau avrà ricadute positive sui posti di lavoro, assicurando quantomeno il mantenimento degli attuali livelli occupazionali degli addetti direttamente e indirettamente impegnati nelle linee di produzione attualmente localizzate a Catania.
Sono 28 i progetti ad alto contenuto tecnologico e innovativo nell’ambito degli Accordi per l’innovazione tra la Regione Siciliana e il ministero dello Sviluppo economico. Gli Accordi, definiti dall’assessorato delle Attività produttive, hanno un importo complessivo di circa 343 milioni di euro, 228 dei quali destinati a investimenti ricadenti in Sicilia.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlcamo: parcheggio a pagamento, revocata la sospensione della tariffa. Le altre novità
Articolo successivo“Unabomber”, ridotta la condanna