Alcamo: parcheggio a pagamento, revocata la sospensione della tariffa. Le altre novità

2908

La Giunta Surdi ha approvato la delibera che prevede la revoca immediata della sospensione del pagamento della tariffa per la sosta negli stalli del territorio comunale che era stata prevista nei periodi di applicazione delle misure di contenimento del virus SARS-Cov2 relative alla collocazione del territorio comunale in “Zona Arancione” o “Zona Rossa”.

Dichiara l’assessore alla Polizia Municipale Filippo Salato “abbiamo revocato, su richiesta dei commercianti che chiedevano nuovamente la rotazione dei parcheggi nelle aree commerciali della Città, la sospensione del pagamento degli stalli nelle zone blu, pertanto si tornerà a pagare. Nella stessa delibera, come richiesto dal Consiglio Comunale, con mozione specifica, abbiamo votato già dal primo maggio, una riduzione della tariffa oraria per la sosta in Piazza Bagolino e Piazza della Repubblica da € 0,60 a € 0,20, volta ad aumentare la fruizione di queste aree di parcheggio che erano sottoutilizzate”.

Resta invariata la tariffa per le aree di sosta a pagamento di Viale Europa, Corso VI Aprile e Viale Italia di € 0,30 per ogni 30 minuti (€ 0,60 all’ora) considerato che si tratta di aree commerciali e, pertanto occorre assicurare la rotazione e il ricambio della sosta con maggiori possibilità per gli utenti. Contestualmente è stata votata la riduzione del costo per il rilascio dei pass a tariffa agevolata concessi ai residenti, il cui costo viene rideterminato in 50 euro 50 annuali, comprensive dei diritti di istruttoria.

Ed ancora sempre per Piazza Bagolino e Piazza della Repubblica sarà istituita una sosta gratuita, previo rilascio di un pass di 10 euro (solo diritti di istruttoria) per i proprietari di autovetture elettriche e autovetture ibride (benzina/elettrico, gasolio/elettrico, altra alimentazione/elettrico) ovvero di quei veicoli a basse emissioni o a zero emissioni.

Dichiara il Sindaco Domenico Surdi “abbiamo approvato alcune misure per favorire ulteriormente l’utilizzo delle aree a parcheggio in piazza Bagolino e Piazza della Repubblica, riducendo le tariffe di sosta sulle strisce blu, oltre a dare un impulso alla mobilita sostenibile, incentivando l’utilizzo di auto ecologiche a basso impatto ambientale”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Messina Denaro era in via d’Amelio”
Articolo successivoProgetto “MadeIn4”, innovazione tecnologica e possibili positive ricadute occupazionali