Da domenica Marsala in zona rossa

957

Il provvedimento è stato esteso anche in tutta la provincia di Palermo e nella città di San Cataldo. Musumeci ha firmato l’ordinanza

PALERMO. Aumentano i contagi e le varianti, zona rossa in tutta la provincia di Palermo e nella città di Marsala e San Cataldo. Lo ha deciso la Regione Siciliana con un’ordinanza firmata poco fa.

Per quanto riguarda Marsala il provvedimenti era stato chiesto ieri dal Sindaco Massimo Grillo. Il provvedimento è stato ufficialmente richiesto dal direttore del dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Trapani, Francesco di Gregorio, direttamente al Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, dopo avere sentito il Prefetto di Trapani, Tommaso Ricciardi e lo stesso primo cittadino lilibetano.

Considerata la repentina evoluzione dei contagi e la diffusione delle varianti del Covid, in tutta la provincia, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha appena firmato un’ordinanza che dispone la zona rossa in tutti i Comuni della Città metropolitana di Palermo. L’efficacia del provvedimento partirà da domenica 11 e cesserà giovedì 22 aprile.

Stesse restrizioni, così come richiesto dalle amministrazioni comunali e a seguito delle relazioni delle Asp, a Marsala in provincia di Trapani e a San Cataldo nel Nisseno. Anche in questo caso la durata delle prescrizioni andrà dall’11 al 22 aprile.

L’ordinanza che dispone la zona rossa per la provincia di Palermo si è resa necessaria a seguito del rapporto trasmesso alla Presidenza della Regione dal Dipartimento regionale Asoe. Secondo tale rapporto, il dato aggiornato a venerdì 9 aprile presenta nella provincia palermitana una incidenza dei contagi pari a 246,61 ogni centomila abitanti. Come è noto, il limite fissato dalla norma nazionale è di 250 contagi ogni centomila abitanti. Pertanto la durata della zona rossa nella città di Palermo (in vigore dallo scorso 7 aprile) è prolungata fino al 22 aprile.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSentenza Pino Maniaci, l’Avvocato Ingroia: “Giustizia è fatta”
Articolo successivoCampagna vaccinale, ha aderito il 60% delle farmacie: 38 nel trapanese