Scopello, effettuano lavori non autorizzati in zona con vincolo paesaggistico

2978

I Carabinieri della Stazione di Balata di Baida hanno denunciato due persone e sottoposto a sequestro preventivo un’area di 8000 m2 in località Scopello, per i reati di esecuzione di lavori in assenza di autorizzazioni e deturpamento di bellezze naturali.

Durante un servizio di controllo del territorio nella nota località balneare castellammarese, a pochi passi dalla Torre Bennistra, i Carabinieri hanno notato un cantiere in opera per la realizzazione di un’abitazione. Nel corso del dettagliato controllo, è emerso come, sebbene i lavori per la costruzione della villa fossero regolarmente autorizzati, il proprietario e il direttore dei lavori avevano abusivamente realizzato una strada di collegamento tra il cantiere e le vie urbane in modo da agevolare lo svolgimento delle attività di costruzione. Infatti, nonostante tale lavoro fosse stato realizzato all’interno della proprietà privata, atteso che l’intera area è sottoposta a vincolo paesaggistico, necessitava di un preventivo vaglio delle autorità competenti. L’intera area è stata, dunque, sottoposta a sequestro in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

L’attività rientra nei controlli che quotidianamente la Stazione di Balata di Baida effettua nel territorio e finalizzati tra l’altro proprio alla tutela paesaggistica della zona, tra le più prestigiose della provincia trapanese e che annualmente attira migliaia di turisti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteEstorsione alla Vucciria. In carcere un sodale dell’esattore del pizzo. Sequestrati beni per 200mila euro. VIDEO
Articolo successivoMarsala, spacciatore con reddito di cittadinanza: arrestato dai carabinieri