Trapani, controlli antidroga dei Carabinieri: 3 arresti

703

TRAPANI. I Carabinieri delle Stazioni di Erice e Trapani-Borgo Annunziata, con l’ausilio del Nucleo Cinofili di Palermo Villagrazia, nel corso di un mirato servizio di contrasto alla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato tre soggetti poiché trovati in possesso di hashish e marijuana.

In particolare, i Carabinieri si sono recati dapprima presso l’abitazione di C.A., cl.96, gravato da precedenti di polizia e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, al fine di procedere ad una perquisizione domiciliare. Infatti, precedenti servizi di osservazione, avevano evidenziato la presenza di soggetti noti alle forze dell’ordine come assuntori di sostanze stupefacenti, che gravitavano in qualsiasi ora del giorno e della notte, intorno all’abitazione del 24enne.

Una volta giunti all’interno, ai militari operanti non è sfuggito il comportamento sospetto della moglie dell’uomo che, alla vista dei Carabinieri, aveva cercato di occultare un sacchetto di stoffa tra i croccantini del cane. Prontamente recuperato, nel sacchetto erano contenute 17 dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish, confezionate con carta alluminio, per un peso complessivo di circa gr. 15. Nel proseguo della perquisizione, i militari hanno rinvenuto una ulteriore dose di hashish, identica a quelle rinvenute all’interno del sacchetto, insieme ad un bilancino di precisione.

Nel medesimo contesto operativo, gli operanti hanno tratto in arresto O.V., cl.76, trapanese e gravato da precedenti di polizia, il quale, a seguito di un’altra attività di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di gr. 11 di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati tradotti presso le rispettive abitazioni in regime degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Nella giornata di oggi, la competente Autorità Giudiziaria, ha convalidato tutti gli arresti operati dai Carabinieri disponendo per il 26enne e la moglie, le misura cautelari rispettivamente dell’obbligo di dimora nel comune di Trapani e dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSanità. Buono pasto o pausa obbligatoria per 2.800 lavoratori in provincia di Trapani
Articolo successivoGli aggiornamenti dell’11 marzo sul coronavirus nel trapanese: 518 positivi