Marsala. Approvati due atti di indirizzo e tre debiti fuori bilancio

325

Presieduta interamente da Eleonora Milazzo (vice presidente), la seduta di ieri del Consiglio Comunale di Marsala – hanno risposto in 18 al primo appello – è stata avviata dagli interventi riguardanti la “Giornata Internazionale della Donna”. Riflessioni sul tema sono state espresse da E. Martinico, F. Coppola, P. Cavasino e P. Ferrantelli. Quest’ultimo ha pure avviato le comunicazioni, rendendo noto all’Aula l’attacco al “Made in Italy” proveniente da Bruxelles (“alcuni prodotti alimentari, incluso il vino, fanno male alla salute”), su cui chiede intervento e presa posizione da parte del sindaco Grillo e dell’intera provincia. Inoltre, lo stesso Ferrantelli chiede di apportare alcune modifiche alla copertura degli scavi a Porta Mazara, al fine di evitare che si riempiano di rifiuti. M. Rodriquez ha comunicato che le stradelle sul litorale Stagnone – individuate per collegare il litorale Stagnone con SP21 – sono pubbliche e non private; ha evidenziato che vanno a rilento gli allacci alla nuova fognatura; che sono ancora fermi i lavori alla Chiesa di San Giuseppe. Su questo punto, ha replicato l’ass. A. Galfano, affermando che l’Impresa riaprirà il cantiere il prossimo 15 Marzo, finora fermo perché si attendeva un’autorizzazione del Genio Civile, ora pervenuta. G. Di Pietra ha affermato che la Biblioteca comunale è chiusa da Marzo 2019 per lavori e i giovani studenti marsalesi ne richiedono il funzionamento, anche con soluzioni temporanee attraverso aree studio attrezzate anche nell’Atrio del Complesso San Pietro. Soluzione, questa, condivisa dalla stessa presidente E. Milazzo, la quale propone all’Amministrazione anche l’utilizzo di altre aree e siti pubblici. Infine, L. Pugliese chiede di cogliere l’opportunità offerta dal bando regionale (oltre 3 milioni di euro) per incentivare produzioni audiovisive, quali film e serie TV, tenuto conto che sono importanti strumenti per promuovere il nostro territorio.

Concluse le comunicazioni, P. Ferrantelli ha chiesto (ed ottenuto) il prelievo dell’Atto di Indirizzo “Applicazione Decreto PUC, Progetti Utili alla Collettività, per i percettori di Reddito di Cittadinanza”. Sul punto ha relazionato G. Di Pietra; mentre P. Ferrantelli ha chiesto chiarimenti all’ass. G. D’Alessandro. Questi, premettendo che era stata la precedente Amministrazione ad avviare la procedura, questa poi – ha affermato – “si è arrestata a causa della pandemia. Ora un’accelerazione che ci consente di riprendere i dieci progetti e il dialogo con il Centro per l’Impiego. Intanto sono stati avviati alla formazione i primi 40 percettori di RdC, di cui ho constatato entusiasmo per essere coinvolti nei progetti”.

L’Atto di indirizzo (punto 17) è stato approvato all’unanimità.

Successivamente – dopo che il consigliere F. Coppola ha chiesto di inserire nel prossimo Ordine del Giorno l’Atto di Indirizzo “Scioglimento di Marsala Schola” (già dallo stesso presentato) – la presidente E. Milazzo ha proposto ed ottenuto il prelievo di tre “riconoscimenti di debiti fuori bilancio” (punti 11, 12 e 13). Dopo le relative relazioni di P.G. Giacalone (presidente Commissione Bilancio), gli atti sono stati approvati dall’Aula.

Un altro prelievo – riguardante l’Atto di Indirizzo “Facilitazione della mobilità per le donne in stato di gravidanza: Istituzione bollino rosa” – è stato chiesto ed ottenuto da N. Fici. Lo stesso ne ha letto il contenuto e, dopo l’intervento del consigliere P. Ferrantelli, l’atto è stato votato favorevolmente.

Conclusi i lavori, la presidente E. Milazzo ha chiuso la seduta, aggiorna a Giovedì prossimo – 11 Marzo – alle ore 17.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCampagna vaccini, Musumeci: “Decisivo l’accordo siglato tra Regione e medici di famiglia”
Articolo successivo“Makari”, nella fiction Rai i faraglioni di Scopello e lo Zingaro. Rizzo: “Importante momento di promozione nazionale”