Trapani. Spaccia mentre si trova agli arresti domiciliari

376

I Carabinieri della Stazione di Erice, con l’ausilio di personale del Nucleo Cinofili di Palermo Villagrazia, nel corso di un predisposto servizio finalizzato al contrasto e alla repressione di reati in materia di sostanze stupefacenti, hanno arrestato D.V., trapanese, cl.89, già gravato da precedenti di polizia.

In particolare, militari dell’Arma, nella tarda mattinata di martedì 26 gennaio 2021, hanno eseguito una perquisizione presso l’abitazione del 30enne, al fine di verificare se lo stesso espletasse l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari a seguito di un precedente arresto per reati contro il patrimonio.

Grazie anche al buon fiuto del pastore tedesco Ron, i Carabinieri hanno rinvenuto circa 35 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish resinosa, ovvero di alta qualità e con la maggiore presenza di principio attivo, due bilancini di precisione, due coltelli, uno da cucina e uno a serramanico, entrambi con le lame intrise di sostanze stupefacente, materiale vario per il confezionamento delle dosi, nonché la somma contante di euro 200, verosimilmente provento dell’attività illecita.

Quanto rinvenuto è stato immediatamente posto sotto sequestro mentre l’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato dichiarato in arresto.

Nella giornata di ieri, la competente Autorità Giudiziaria di Trapani ha convalidato l’arresto operato dai Carabinieri sottoponendo il 30enne alla misura dell’obbligo di dimora nel comune di Trapani.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCampagna di screening nel trapanese per gli alunni delle classi secondarie di primo e di secondo grado
Articolo successivoAlcamo. Sospeso il pagamento dei ticket parcheggi