Liberati i pescatori mazaresi. Cutrona: “Tiriamo tutti un respiro di sollievo dopo mesi di forti preoccupazioni e di incertezze”

284
Liberati i pescatori mazaresi: Il segretario generale della Cgil Filippo Cutrona “Adesso ci auguriamo un incisivo e risolutivo intervento del Governo nei confronti della Libia affinché gli equipaggi dei pescherecci siciliani non subiscano più sequestri durante le battute di pesca”.
“Tiriamo tutti un respiro di sollievo dopo mesi di forti preoccupazioni e di incertezze. Per i pescatori mazaresi e per le loro famiglie è un giorno di gioia, ma lo è anche per la comunità mazarese, per la provincia di Trapani e per il comparto della pesca” .
E’ il commento del segretario generale della Cgil di Trapani Filippo Cutrona alla notizia di stamani della liberazione dei 18 pescatori della marineria di Mazara del Vallo, sequestrati in Libia lo scorso 2 settembre.
“Dopo 107 di prigionia – dice il segretario Cutrona – il Governo ha riportato in casa i pescatori, detenuti ingiustamente mentre lavoravano per sostentare lo loro famiglie.  Adesso ci auguriamo un incisivo e risolutivo intervento del Governo nei confronti della Libia affinché gli equipaggi dei pescherecci siciliani non subiscano più sequestri durante le battute di pesca”.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLiberazione dei pescatori. Mogavero: “Siamo felicissimi di questa notizia, tanto più bella quanto inaspettata”
Articolo successivoTranchida: “Adesso potremo rialzare la bandiera della nostra città. Oggi è un gran giorno”