Polizia Stradale, al via operazione di prevenzione in materia di “cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini”

615

TRAPANI. Durerà per tre giorni con l’obiettivo di far convergere più controlli sistematici al contrasto del mancato utilizzo dei sistemi di ritenuta da parte di tutti gli occupanti dei veicoli, in particolare bambini e coloro che occupano i sedili posteriori. Trattandosi di un illecito amministrativo che mette in pericolo la sicurezza delle persone, l’obiettivo di questa campagna è anche quello di esercitare una forte azione di prevenzione del fenomeno infortunistico.

Il Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Trapani ci ricorda le principali regole in materia: “la Polizia di Stato è da sempre vicina ai bambini, tutti abbiamo a cuore la sicurezza dei nostri bimbi e per questo la Polizia Stradale vuole ricordare come devono viaggiare a bordo delle autovetture”.

I dispositivi da utilizzare sono di due tipi: seggiolini e adattatori. Questi dispositivi sono obbligatori dalla nascita fino al raggiungimento di un metro e mezzo di altezza.

In particolare, fino ai 18 kg, è obbligatorio usare solo i seggiolini, oltre questo peso i bambini possono viaggiare utilizzando gli adattatori, che altro non sono che piccoli sedili utili a sollevare il bambino, in modo da permettergli  l’utilizzo delle cinture di sicurezza dell’auto. Fino a 9 kg il bimbo dovrà viaggiare in senso contrario alla marcia, mai far accomodare il bambino sul sedile anteriore se l’autovettura è provvista di airbag a meno che non sia possibile disattivarlo. Dopo i 10 kg si può, invece, sistemare il seggiolino in senso di marcia. Comunque il posto più sicuro risulta essere il sedile posteriore al centro, che protegge da eventuali urti laterali.

Prima di avviare la marcia, bisogna accertarsi che lo schienale del seggiolino sia ben appoggiato al sedile della vettura e che le cinture presenti sul dispositivo siano sempre allacciate, anche per brevissimi tragitti.

Abbiamo parlato di peso del bambino, ma sappiamo veramente quanto pesa nostro figlio in macchina? Basta moltiplicare il peso del bambino per la velocità della macchina e dividere per due: a 50 km orari, quindi, un bambino di 10 kg pesa 250 kg pensate davvero di poterlo trattenere? vi assicuro che è assolutamente meglio abbracciarlo con la cintura.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUna città più verde
Articolo successivoNo del M5S alla legge sul demanio marittimo: “Stabilite due pesi e due misure tra vecchie e nuove concessioni”