Conte: “Vietati spostamenti per natale e capodanno. “Raccomandiamo festività solo con il nucleo convivente”

1529

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in diretta da Palazzo Chigi ha illustrato il nuovo DPCM di dicembre. Vietati gli spostamenti tra Comuni nelle giornate di natale, Santo Stefano e Capodanno. Da gennaio torna gradualmente la didattica in presenza

ROMA. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in diretta da Palazzo Chigi ha illustrato le nuove regole in vigore da domani 4 dicembre per contenere la diffusione del Covid-19. “Manteniamo sistema a 3 fasce, sta funzionando. In un mese abbiamo piegato la curva dei contagi, riportando Rt sotto 1 (oggi è 0,91, ndr)”. Gli esperti contano, in un paio di settimane, di poter rendere tutte le regioni di colore giallo.

“Stiamo evitando lockdown generalizzato con nuove restrizioni tra il 21 e il 6 gennaio per scongiurare la terza ondata che può arrivare già a gennaio e potrebbe essere molto violenta. – ha affermato Conte illustrando il nuovo DPCM – Ci si potrà continuare a muovere per motivi inderogabili o per rientrare al domicilio. Orario di chiusura dei negozi posticipato alle 21 per consentire lo shopping fino al 6 gennaio”. Quarantena per chi rientra dalle vacanze all’estero, così come per i turisti in ingresso. Gli hotel potranno rimanere aperti, ma vietati i cenoni.

Vietati gli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio, vietati tra Comuni invece nelle giornate di Natale, Santo Stefano e Capodanno. Resta il coprifuoco dalle 22 alle 5, ma per il 31 dicembre sarà esteso alle ore 7. Fortemente raccomandato non invitare a casa persone non conviventi. “In un sistema libero e democratico non possiamo entrare nelle case dei cittadini con stringenti limitazioni ma solo una forte raccomandazione: non ricevere a casa persone non conviventi, soprattutto a Natale e Capodanno. La cautela è essenziale per proteggere i nostri cari, in particolare i più anziani”.

Conte, inoltre, ha introdotto la misura per incentivare i consumi con l’extra cash back natalizio con sconti del 10% per spese effettuate con carte di credito. “Nel 2021 – ha precisato Conte – avremo a disposizione cure e vaccini. Dobbiamo attendere armi efficaci per rispondere alla pandemia”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Scrigno”, nuovo perito
Articolo successivoQuando “don” Ciccio Tempesta cercava casa
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.