“Una futura generazione migliore”

672

Castellammare del Golfo, gli studenti del Mattarella-Dolci all’incontro dedicato a contrastare le violenze contro le donne

“E’ stato un incontro bellissimo, ricco di significati e che ha fatto riflettere”…”Dovremmo  tutti aprire le nostre menti se vogliamo essere una generazione futura migliore”… “Bisogna avere il coraggio di denunciare e farsi aiutare”….

Queste le emozioni dei ragazzi del Mattarella-Dolci di Castellammare del Golfo che, nella Giornata dedicata alla eliminazione della Violenza sulle Donne, hanno incontrato i responsabili ed attivisti del gruppo Amnesty International.

Una campagna, quella di Amnesty, #iolochiedo, incentrata sul “consenso”, un elemento ancora oggi non preso in considerazione dalle legislazioni vigenti riguardanti la violenza sessuale.  L’incontro ha proposto diverse attività, in cui i ragazzi hanno potuto conoscere e riconoscere stereotipi e pregiudizi legati alla mentalità sessista e patriarcale, basati su dati statistici a livello nazionale e internazionale.

“Amnesty è una comunità globale dei difensori dei diritti umani, non bisogna sottovalutare il potere che ha ogni singola persona di cambiare le cose…”, ha introdotto la Dott.ssa Squillaci referente regionale delle campagne di Amnesty. ”L’introduzione del principio del consenso nella nostra legislazione contribuirebbe a garantire il pieno accesso alla giustizia alle vittime di violenza sessuale.” ha ribadito l’avvocato Gianluca Pipitone, responsabile del gruppo Amnesty 300 Alcamo e componente commissione diritti umani CPTP.

Un sentito ringraziamento, da parte della preside  Caterina Agueci e della popolazione scolastica tutta, va a loro e alle attiviste Simona Raspanti e Diana Gallicchio, che hanno coinvolto ed emozionato i ragazzi in un’ attività di educazione sentimentale.

Hanno partecipato alle attività le ragazze e ai ragazzi delle classi 4H TURISMO, IIIB TRASPORTI E LOGISTICA, 5E LICEO CLASSICO E IIIA IPAE, che hanno accolto la campagna Amnesty #IOLOCHIEDO.

L’attività è stata curata dalle insegnanti Vallone Giovanna (referente commissione Educazione Civica) e Mulè Anna Maria (referente Commissione Cittadinanza Attiva e Legalità).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSindaca Toscano e Assessore Di Marco: “Necessari screening nelle scuole, nei quartieri popolari e nelle frazioni”
Articolo successivoAlcamo, sequestrati dalle Fiamme Gialle oltre 700 giocattoli non sicuri e contraffatti