Insegnante positiva, chiuso il plesso Navarra di Castellammare per sanificazione straordinaria

2140

Insegnante di scuola primaria positiva al coronavirus: due classi in isolamento per dieci giorni. Il sindaco Rizzo e l’assessore all’Istruzione Ligotti: “Immediatamente attivato il protocollo anticovid.

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Dopo la sanificazione gli alunni delle altre classi potranno tornare a scuola. Evitare allarmismi, indossare la mascherina e rispettare il distanziamento sociale”. “Chiuso per precauzione l’intero plesso Navarra. I locali della scuola primaria e dell’infanzia saranno sanificati nelle prossime ore a seguito di un caso di positività al covid-19 di un’insegnante che presta servizio nella nostra scuola primaria, in due classi che sono in quarantena. È stato immediatamente attivato il protocollo anticovid e l’autorità sanitaria sta ricostruendo la catena dei contatti”.

Lo fanno presente il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla Pubblica Istruzione Enza Ligotti poiché sono in predisposizione le operazioni di sanificazione della scuola comunale Navarra dopo un caso di positività al coronavirus di un’insegnante della scuola primaria, in servizio fino a venerdì scorso.

Ieri pomeriggio due circolari del Dirigente Salvatore Tinnirello avevano disposto prima la chiusura della Scuola primaria, poi dell’intero edificio “per per motivi di sicurezza”, ovvero per garantire lo svolgimento della sanificazione straordinaria.

“Porgiamo i nostri auguri all’insegnante risultata positiva al tampone e nell’interesse degli studenti, di tutto il personale scolastico, nonché dell’intera cittadinanza, in via precauzionale si è reso necessario chiudere l’intero plesso Navarra e nelle prossime ore sarà effettuata la sanificazione della scuola in accordo con l’Asp ed il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Pascoli-Pirandello, Salvatore Tinnirello, con il quale siamo in stretto contatto -affermano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla Pubblica Istruzione Enza Ligotti-. Nelle aule e negli spazi comuni sono stati sempre indossati i dispositivi di protezione individuale ed i percorsi hanno sempre rispettato le normative sul distanziamento sociale. L’azienda sanitaria sta portando avanti l’indagine epidemiologica ed effettuerà i tamponi a chi ha avuto contatti diretti con l’insegnante. Gli alunni ed il personale delle due classi seguite rimarranno in isolamento domiciliare obbligatorio per i prossimi dieci giorni. Dopo la sanificazione, gli alunni delle altre classi potranno tornare a scuola”.

“I nostri scuolabus vengono sanificati quotidianamente quindi non si è reso necessario un intervento straordinario. Rassicuriamo che la situazione è costantemente monitorata dalle autorità sanitarie. Certamente viviamo un momento delicato ma occorre evitare allarmismi ed essere sempre attenti -fanno appello il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla pubblica istruzione Enza Ligotti- ad adottare tutte precauzioni per prevenire il contagio, ricordando di indossare sempre la mascherina, rispettare il distanziamento sociale e le norme igieniche”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFestival Contaminazioni d’Autunno, incontro con Remo Rapino e Fabio Stassi
Articolo successivoCaos in Consiglio Comunale: il gruppo di minoranza si “sospende da ogni azione amministrativa”