Furto di illuminazione e abuso d’ufficio

998

Marsala: avviso di conclusione indagini per Enzo Sturiano

Avviso di conclusione indagini per il consigliere comunale marsalese Enzo Sturiano. Il presidente uscente del massimo consesso civico è stato raggiunto dalla notifica di un avviso di garanzia riguardante una vicenda del marzo 2017. I fatti sono relativi alla festa che si stava svolgendo a Ventrischi, in occasione delle celebrazioni dedicate a San Giuseppe. Venuto a conoscenza che nella zona interessata dai festeggiamenti non erano in funzione gli impianti di pubblica illuminazione, Sturiano si attivò energicamente con gli uffici comunali (e, in particolare, con il funzionario Gaspare Zichittella) ottenendo che venissero piazzati dei fari collegati all’illuminazione pubblica.

La vicenda è venuta fuori nell’ambito del ricco fascicolo d’indagine riguardante l’operazione “Scrigno” e in particolare alcune intercettazioni con l’ex deputato regionale Paolo Ruggirello. Ravvisata la possibile notizia di reato, la Dda di Palermo ha trasmesso gli atti alla Procura di Marsala, per questioni di competenza territoriale. A curare le indagini è il sostituto procuratore Roberto Piscitello. Sull’eventuale rinvio a giudizio del consigliere comunale marsalese (il più votato alle ultime amministrative) si pronuncerà il gip del Tribunale di Marsala. Furto di energia elettrica e abuso d’ufficio sono le ipotesi di reato formulate dalla Procura.

Sturiano, difeso dagli avvocati Stefano Pellegrino e Alessandro Di Girolamo, ha dichiarato alla nostra redazione di sentirsi sereno in quanto il suo intervento rientrerebbe nell’ambito delle facoltà previste dalla carica di consigliere comunale, evidenziando che lo svolgimento della festa senza un’adeguata illuminazione avrebbe comportato problemi di sicurezza.

* fonte Itaca Notizie

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLe parole per raccontare l’Europa
Articolo successivoMorto automobilista in un incidente stradale sulla SP 20