Ieri sono iniziati i lavori in via per Camporeale

435

La strada per Camporeale, importante arteria di collegamento, è rimasta chiusa al transito dal mese di gennaio 2019 a causa di un evento franoso che ha interessato un tratto di strada, creando notevoli disagi sia per il traffico veicolare che per i residenti, alcuni di questi sfollati.

L’importo globale dei lavori di consolidamento del tratto in frana della strada per Camporeale ricadente nel comune di Alcamo è di € 900.000,00. PIANO STRALCIO 2019.

Dichiara il Sindaco Domenico Surdi “Un cantiere molto importante grazie al quale potremo restituire serenità alle famiglie che hanno subito maggiormente disagi e a tutti gli agricoltori che passano di li. Seguire tutto l’iter non è stato facile e ringrazio per questo il vicesindaco, Vittorio Ferro, il nostro ufficio, il Commissario Governativo per il dissesto idrogeologico e tutti coloro i quali hanno collaborato a vario titolo. Adesso avanti tutta con i lavori”.

Dichiara il Vice/sindaco Vittorio Ferro “l’inizio dei lavori da parte dell’impresa appaltatrice Consorzio Stabile Vitruvio permetterà di ripristinare definitivamente la strada per Camporeale, realizzando una arteria ex novo, funzionale alle esigenze di quanti utilizzano giornalmente quella strada. Nonostante le difficoltà dovute anche al lockdown, abbiamo lavorato costantemente, e finalmente i lavori possono avere inizio”.

Alcuni articoli su Via per Camporeale

Alcamo: ancora fermi i lavori della strada per Camporeale VIDEO

Via per Camporeale, dopo la confusione l’inizio dei lavori VIDEO

Via per Camporeale tra Consiglio Comunale e comunicato della Regione

Via per Camporeale, i residenti a confronto con il Sindaco, chiedono quando. In arrivo fondi per il ripristino.

Via per Camporeale, i tempi si allungano. Gli sfollati? Le strade alternative? (VIDEO)

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRaccolta rifiuti, c’è il contratto settennale. Lavoratori? Impianti dove conferire? VIDEO
Articolo successivoSi sarebbe appropriata di denaro dei clienti, questa l’accusa per delle dipendenti delle poste