Riapre a Trapani il museo regionale “Agostino Pepoli”

280
Martedì 6 ottobre riapre al pubblico il Museo regionale di Trapani “Agostino Pepoli” secondo il regolare orario di apertura e riprenderà a svolgere il suo ruolo culturale nel territorio.
Il museo, come noto, era stato chiuso l’11 settembre scorso a seguito del verificarsi di un caso di positività al Covid 19 tra il personale. Il Dipartimento Prevenzione per la Salute dell’ASP di Trapani ha espletato tutte le operazioni di contact tracing e l’intero personale è ormai operativo. Parallelamente sono state realizzate le necessarie operazioni di disinfezione e sanificazione dei locali, rendendo in tal modo nuovamente fruibili e in assoluta sicurezza gli spazi museali.
“Nel rileggere questa esperienza – dichiara l’assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà – abbiamo constatato con soddisfazione che la scrupolosa osservanza delle norme delle raccomandazioni igienico-sanitarie sulla cui osservanza ha vigilato il direttore del Museo, Roberto Garufi, nonché l’applicazione puntuale delle procedure e la corretta gestione degli spazi, che hanno consentito che il contagio non avesse luogo, prevenendo la formazione di focolai ed evitando ulteriori disagi per i visitatori e il personale stesso”.
“Adesso finalmente riapriamo – prosegue l’assessore Samonà – nella convinzione che i luoghi della cultura debbano essere sempre più fruibili e questo vale specialmente in tempi così difficili come quelli in cui viviamo. il prossimo 16 ottobre daremo il via alla mostra “La città Aurea”, la cui apertura era stata rinviata proprio a causa della chiusura del museo Pepoli e per un mese resterà allestita a Trapani”.
Per effettuare la visita al museo occorre prenotarsi alla App  https://youline.laculturariparte.html –
Il Museo potrà essere visitato dal martedì al sabato dalle ore 9,00 alle ore 16,00 (chiusura 17,30). La domenica e i festivi dalle ore 9,00 alle 12,00 (chiusura alle 13,30). Il costo del biglietto intero è di 6 euro, ridotto 3 euro.
Obblighi anti-Covid: Al fine di garantire le condizioni di visita in sicurezza gli ingressi saranno contingentati. L’uso della mascherina è obbligatorio sia all’ingresso che durante tutta la permanenza all’interno delle aree museali. Al momento dell’ingresso verrà effettuato il controllo della temperatura corporea e  la registrazione.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFestival del Cinema Italiano di San Vito, assegnate “Le stelle d’argento”. Il gran finale su Rai 2 il 13 ottobre
Articolo successivoSantangelo (M5S): “Decreto Agosto: Governo conferma sostegno imprese del settore spettacolo”